Foto/videotrappole e rischio furti

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da hycanus » 17 lug 2012, 09:11

Approfitto della discussione nata in un' altro topic per prendere in considerazione il rischio furti degli strumenti di monitoraggio faunistico e, se possibile, individuare il miglior sistema di posizionamento degli stessi, atto a ridurre al minimo il rischio furto.
Da quella che è la nostra esperienza posso affermare che i posizionamenti bassi sono ad alto rischio. Anche se gli strumenti sono legati con catene, lucchetti o altri sistemi di fissaggio in sicurezza...non c' è nulla da fare, se la macchinetta viene individuata dal malintenzionato, viene comunque trafugata. A me è successo due volte...in un' occasione la videotrappola è stata letteralmente "strappata" dal suo supporto di sicurezza (asola metallica e catena che sono rimasti attaccati all' albero) determinandone la rottura del "case" in plastica e rendendola in pratica inutilizzabile. In un' altra occasione è stato invece tagliato il lucchetto che teneva lo strumento solidale con una grossa catena. In quest' ultimo caso il posizionamento era piuttosto lontano dal punto di accesso con la macchina, sebbene su un crinale molto frequentato. Stessa cosa è successa a Federico un paio di anni fà.
Posizionamenti mimetici: sono piuttosto sicuri ma è necessario individuare bene il punto adatto ed assicurarsi che lo strumento si veda pochissimo, adottando magari stratagemmi per nascondere ancora meglio la macchinetta, come rametti, foglie ecc. E per maggior sicurezza sarebbe preferibile ancorarli con catena (che deve essere però mimetizzata pure lei, quindi colorata con gli stessi colori degli alberi)
Posizionamenti alti: sono probabilmente i più sicuri. Purtroppo a noi ne hanno fregate due che erano posizionate alte e molto vicine (convergevano sullo stesso punto di ripresa), ma sono rimaste in loco per diversi mesi in un punto frequentatissimo. E non erano legate con catena ma con un pò di fil di ferro arrotolato.
Gli strumenti posizionati alti e con catena, per ora hanno sempre resistito. Meglio se si cerca di renderli anche mimetici.
Io sono del parere che sia necessario mantenerli in posizione per tempi relativamente brevi (due max tre settimane), dopodichè cambiare il posizionamento allontanandosi o addirittura cambiando zona. Questo però presuppone una costante presenza, impegno, fatica (macchinette+catene+lucchetti pesano tanto!) e tempo a disposizione... :?
Se avete suggerimenti o idee intervenite pure.
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
Eugenio91
Utente Senior
Messaggi: 690
Iscritto il: 11 nov 2009, 21:58
Località: Forlì
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da Eugenio91 » 17 lug 2012, 10:02

Avendo paura anch'io di possibili furti, anche perchè utilizzo ft non mie, mi ero informato riguardo le scalette pieghevoli in alluminio per effettuare posizionamenti piuttosto alti dove non è possibile arrampicarsi. Che dire...sono rimasto sconvolto dai prezzi delle scalette. Il prezzo più basso 80 euro, tutte le altre sopra i 100. Anche voi avete speso questa cifra? Ho visto che alcuni nel forum la utilizzano ...
Anche il milionesimo capriolo al pascolo mi emoziona come se fosse il primo, il giorno che non tremerò più davanti allo sguardo attento e fuggitivo di un selvatico ... smetterò di alzarmi all'alba e farò qualcos'altro! -Anonimo-

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da pigrofalco » 17 lug 2012, 12:00

Potremmo coniare un acronimo per il miglior posizionamento:

Breve: meno la vt sta nello stesso posto meglio è.
Alto: più il posizionamento è alto più scoraggia il furto, anche indirettamente poichè diminuisce le possibilità dell'avvistamento.
Incatenato: una bella catena con lucchetto, entrambi seri ( a nulla vale la catena tosta e il lucchetto di pongo) costituiscono un altro deterrente.
Mimemtico: è probabilmente il fattore che pesa di più, difficile se non impossibile da ottenere in modo costante sui posizionamenti bassi.

B.A.I.M.

Anagrammate a piacere che poi magari inseriamo un protocollo preciso con foto ed esempi in "documenti".
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
fiore955
Utente Master
Messaggi: 2403
Iscritto il: 16 feb 2010, 16:54
Località: San Lazzaro di Savena
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da fiore955 » 17 lug 2012, 12:28

B astonare A bbastanza Il M alfattore :lol: ;)

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da hycanus » 17 lug 2012, 12:41

Io utilizzo una comunissima scala in alluminio a cinque gradini a cui ho tagliato la parte posteriore di appoggio. L' appoggio all' albero e la blocco con un sistema di corde a cric. Non si muove di un millimetro e mi consente di effettuare posizionamenti ad almeno tre metri di altezza. È leggerissima e non costa nulla (si trova facilmente a non più di una trentina di euro). L' unico difetto è che non è pieghevole...ma non ho problemi a trasportarla; la posso legare anche agevolmente allo zaino. E poi quando la gente mi vede a giro per i boschi strabuzza gli occhi e mi prende per matto...ma ormai c' ho fatto l' abitudine!
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da hycanus » 31 mag 2013, 19:05

Posizionamento di oggi pomeriggio. Io e la Claudia abbiamo attaccato una SG 560 IR ad un albero. Lo strumento è legato con catena e lucchetto che abbiamo mimetizzato con del muschio. Il risultato non è male...speriamo bene!

Immagine
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da hycanus » 31 mag 2013, 19:05

Immagine
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
DanieleC
Utente Master
Messaggi: 4247
Iscritto il: 23 set 2008, 01:53
Località: Val di Cornia (LI)
Contatta:
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da DanieleC » 31 mag 2013, 19:08

il muschio c'era o ce l'avete messo voi.....?
Ascoltateli. I figli della notte... quale dolce musica emettono. (Dracula di Bram Stoker)
Natura e fotografia naturalistica.
Alta Maremma Camera Trapping

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da hycanus » 31 mag 2013, 19:10

DanieleC ha scritto:il muschio c'era o ce l'avete messo voi.....?
Ce l' abbiamo messo noi...e l' abbiamo "cucito" con dei rametti che si incastrano sulla corteccia dell' albero e sugli anelli della catena. Il tutto è abbastanza solidale. Certo che se grandina...dura poco!
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2670
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Foto/videotrappole e rischio furti

Messaggio da Luciano » 31 mag 2013, 19:22

Probabilmente sono "bastian contrario" di natura :roll: ... ma devo dire la mia:
la mia teoria è che le macchinette hanno di per se un colore piuttosto mimetico ... più sono "nude" ... meno sono visibili.
Alcune mimetizzazioni finiscono con l'attirare l'attenzione invece di distoglierla ... per carità il lavoro di posizionamento del muschio è stato fatto benissimo ... e devo farvi i complimenti! ;)
Se io passassi in un castagneto ... e vedessi un albero con quella quantità di muschio ... (anomala per massa e per posizione) ... penso che andrei comunque a vedere per quale strano fenomeno si è verificato questo ... accorgendomi quindi anche di tutto il resto.
Ritengo che catene e lucchetti servano a poco o nulla ... se non a far capire meglio a chi passa dov'è la VFT ... e ad indurli a pensare che si tratta di un oggetto di valore.
Ognuno comunque è giustamente consapevole delle sue scelte ... e le adotta seguendo una sua logica; ... non è detto che la mia sia la migliore (anzi), ma da malvagio quale sono :evil: .... voglio comunque farvi un po' di rabbia :twisted: ... comunicando che a tutt'oggi i furti ai miei danni sono .... 0 :roll:

L.


Rispondi

Torna a “Fotovideotrappole”