Pagina 1 di 1

Pensiero di Natale

Inviato: 24 dic 2013, 09:25
da vigorius
Da bambino qualcuno mi disse, che le stelle che risplendono in cielo nelle chiare notti invernali ed estive,
sono le anime dei giusti e dei buoni che da lassù vegliano, insieme alla Luna, il sonno e il riposo degli uomini
sulla terra, stanchi del lavoro diurno.
Adesso mi piace pensare che una di queste sia la stella di Gabriele Casciani, che troppo breve è stata la
sua vita.
vig

Immagine


" La vita è partenza
Co'ttre porchìtti, l'oganittu a 'na spalla, 'n tascu de pelle d'agnellù all'atra.
Da piccolo andavo con le pecore. avrò avuto cinque o sei anni e mentre guardavo le pecore imparai a leggere e a scrivere.
L'ho imparato bene: 'm pò pe'forza e n'pò pe' bòna creanza.
Più grande, ho imparato a fare il barbiere, e l'ho fatto a spese mie. Sempre a spese mie ho anche imparato a suonare l'organetto.
Tutto da solo, senza nessuno che mi aiutasse. Anche perché, allora, un secolo fa, chi ti aiutava? Giusto le anime sante! Per chi ci credeva.
Sembra ieri, ed è passato un secolo e io sto ancora qua!
Non tutti arrivano a cent'anni. Io sto fra quei pochi.
E che festa mi hanno fatto! Manco avessi fatto chissà che cosa.Io ho solo vissuto, giorno dopo giorno, guaio dopo guaio, gioia dopo gioia...
ora sto qua. Per i mie cento anni è venuta anche la RAI a fare l'intervista. C'era tutto il paese, e perfino qualcuno dei paesi vicini.
Saremo state mille persone, e tutte sono rimaste soddisfatte.
Eravamo mille? C'era da mangiare per duemila: Lisa, nuora mia, aveva preparato ogni ben di Dio e tutti potevano prendere a loro piacimento.
Non facevano in tempo a finire le portate che subito le rimpiazzavano.
Chi si è stancato di più: chi portava o chi mangiava?
I tempi cambiano.
Una volta tutta quella roba avrebbe sfamato l'intero comune di Pescorocchiano per due anni. Oggi, invece , l'abbiamo fatta fuori in una giornata.
E' andata bene anche ai cani. Un tempo a loro non gli toccavano neanche gli ossi, oggi invece possono scegliere la polpa, e gli ossi vengono
scartati anche dai cani.
Reggerà a lungo? Speriamo! Se regge, è un'America.
Ma ho fatto altre quattro feste: centouno, centodue, centotre e centoquattro. A centocinque faccio la sesta festa.
Se la salute mi assiste, avrò fatto più feste in questi ultimi cinque o sei anni delle mia vita che nei primi cento. "

da-Centocinque- di Gabriele Casciani e Altri- commissione Ambiente di Camignano Rieti

Re: Pensiero di Natale

Inviato: 24 dic 2013, 10:10
da hycanus
Mi unisco commosso al ricordo di Gabriele, e lo ringrazio per questo libro che ha donato a tutti noi partecipanti al campo in Acquerino.
Un giorno e mezzo in sua compagnia è bastato per capire quanto possa essere stata grande questa persona. E' un vero peccato che non sia più tra noi.
Ma il suo ricordo resterà indelebile in tutti quelli che l' hanno conosciuto, anche se per poco.
Grazie Saverio per questo tuo contributo.

Luca

Re: Pensiero di Natale

Inviato: 24 dic 2013, 15:07
da DanieleC
Non ho conosciuto Gabriele....mi unisco con rispetto al suo ricordo.