Provocazioni e offese.

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da Duccio » 04 gen 2012, 22:09

pigrofalco ha scritto:In USA i lupi oltrechè radiocollarati vengono controllati in aspetti che esulano dai parametri strettamente scientifico/naturalistici, dunque viene coniata la categoria di 'lupo problematico' per definire il soggetto che si avvicina troppo all'uomo e alle sue attività, o che preda animali domestici cani inclusi, viene adottata la locuzione "stalking wolf" per descrivere quei lupi che seguono persone a distanza (la casistica in questo caso e almeno in USA è ampia, ma è sufficiente essere in malafede per non prenderne atto)
Ne abbiamo già parlato, non è corretto fare un confronto in termini ecologici ed etologici tra il nostro lupo e il lupo nordamericano, sono sottospecie diverse con adattamenti molto differenti, è sempre bene sottolineare questa cosa. Ancora c'è chi prende "The Wolf" come un testo valido per il nostro lupo...!
pigrofalco ha scritto:In ultimo, Luciano ha scritto un messaggio che andrebbe a mio avviso moderato, sono francamente stanco però di fare interventi come moderatore che poi a loro volta vengono moderati da Duccio, che evidentemente non ritiene il post di Luciano da stigmatizzare, per cui decidete voi.
Non capisco, a quale ti riferisci?

ciao, d.
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da Duccio » 04 gen 2012, 22:11

pigrofalco ha scritto:Temo però che la questione sia proprio definire una volta per tutte e in chiaro se si può aggredire qualcuno tacciandolo di essere un irresponsabile e in malafede solo perchè posta un articolo di stampa, peraltro dopo che quel qualcuno aveva fatto personalmente ricerche per verificare un altro articolo delirante del giorno prima, non da lui postato. Ti chiedo per favore di intervenire su questo punto, altrimenti ogni volta ci saremo di nuovo. Chiedo agli altri se secondo loro non sia necessario mettere dei paletti precisi in questo senso.
chiaramente no, ma per questo basta il regolamento

ciao, d.
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da pigrofalco » 04 gen 2012, 22:19

Duccio ha scritto:
pigrofalco ha scritto:In USA i lupi oltrechè radiocollarati vengono controllati in aspetti che esulano dai parametri strettamente scientifico/naturalistici, dunque viene coniata la categoria di 'lupo problematico' per definire il soggetto che si avvicina troppo all'uomo e alle sue attività, o che preda animali domestici cani inclusi, viene adottata la locuzione "stalking wolf" per descrivere quei lupi che seguono persone a distanza (la casistica in questo caso e almeno in USA è ampia, ma è sufficiente essere in malafede per non prenderne atto)
Ne abbiamo già parlato, non è corretto fare un confronto in termini ecologici ed etologici tra il nostro lupo e il lupo nordamericano, sono sottospecie diverse con adattamenti molto differenti, è sempre bene sottolineare questa cosa, ancora c'è chi prende "The Wolf" come valido per il nostro lupo
Non ho detto che sia corretto confrontare le due sottospecie, ma che sarebbe a mio avviso plausibile quantomeno rispettare chi anche in Italia volesse applicare protocolli di studio del comportamento del lupo nei confronti dell'uomo, per il motivo che studi e osservazioni servono a prevenire e non ad allarmare o ad armare alcuno. La grande mole di danaro investita in USA nello studio dei lupi passa anche attraverso queste fasi e depone a favore della loro cultura naturalistica. Che poi gli USA siano anche quelli che riaprono la caccia ai lupi in alcuni stati è altra e innegabile questione che secondo me non può inficiare l'impegno profuso nello studio della specie.
Non capisco, a quale ti riferisci?
All'ultimo in ordine cronologico che ha scritto nel thread. Lo stesso randagio usa termini specificamente offensivi nel post che ho quotato sopra.

edit, mi riferisco al penultimo post di Luciano.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da Duccio » 04 gen 2012, 22:31

scusa alessio, ma continuo a non capire...
pigrofalco ha scritto:In ultimo, Luciano ha scritto un messaggio che andrebbe a mio avviso moderato, sono francamente stanco però di fare interventi come moderatore che poi a loro volta vengono moderati da Duccio, che evidentemente non ritiene il post di Luciano da stigmatizzare, per cui decidete voi.
io oggi pom ho postato un solo messaggio perchè sono stato sempre fuori. Non mi sembra di aver moderato un tuo messaggio... moderante
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da hycanus » 04 gen 2012, 22:34

Scusate se in questi giorni sono poco presente ma devo affrontare situazioni familiari poco piacevoli. Brevemente il mio punto di vista che ho comunque già espresso nel mio ultimo intervento di moderazione di qualche tempo fà. Ritengo che l' associazione debba occuparsi e divulgare informazioni sul lupo a 360 gradi, comprese notizie di carattere storiografico e non, che riguardano anche episodi di antropofagia. Non possiamo non trascurarli ma trattarli comunque, magari in modo marginale. Le strumentalizzazioni è ovvio che possano innescarsi su questo genere di argomenti e le affermazioni di randagio ne sono la prova.
Non sono assolutamente d'accordo, nè con Federico nè con Duccio. Omettere, nascondere, impedire la pubblicazione di eventuali notizie di cronaca da parte di un qualsiasi utente, riconducibili ad una pur vaga aggressione, ci metterebbe nella condizione di doverci giustificare di fronte a chi ci chiedesse (anche senza farlo) il motivo di tale censura: secondo me sarebbe ben peggio che doversi giustificare di fronte a 4 forsennati e intolleranti come a mio avviso sono Luciano e randagio.

L'argomento antropofagia penso sia stato presentato sempre in modo equilibrato, con tutte le dovute ( e ripetute all'infinito ) premesse sul bassissimo rischio di essere aggrediti, e comunque come dice Daniele un cecio nel mare degli aspetti etologici, genetici, documentativi proposti qui ogni giorno da anni.

Il metodo storiografico a supporto dello studio a cura dell'Università norvegese può essere ovviamente discusso, questo non vuol dire dare addosso e aggredire il primo che ne mutua schemi e approccio. Se ne può discutere, anche in modo serrato, ma CIVILMENTE, senza gridare all'untore, senza accusare l'interlocutore di essere in mala fede o di essere qui a vendere i suoi libri. Boitani e Linnell non sono ovviamente la bibbia, se ne parli esponendo le proprie tesi e rispettando quelle degli altri, i quali non possono essere assimilati a bracconieri e profittatori nel caso trovino Boitani e Linnell plausibili !

Noi non siamo un gruppo di pressione che debba orientare l'opinione pubblica verso una direzione piuttosto che un'altra, non dovremmo quindi comportarci come un forum di animalisti integralisti che selezionano le notizie perchè accecati dall'ideologia non hanno gli argomenti per gestirle tutte. Dovremmo invece fare una divulgazione asciutta e laica, senza omettere proprio nulla. Dovremmo sensibilizzare e acquisire credibilità proprio attraverso la trasparenza, proporre argomentazioni e non tabù.

In USA i lupi oltrechè radiocollarati vengono controllati in aspetti che esulano dai parametri strettamente scientifico/naturalistici, dunque viene coniata la categoria di 'lupo problematico' per definire il soggetto che si avvicina troppo all'uomo e alle sue attività, o che preda animali domestici cani inclusi, viene adottata la locuzione "stalking wolf" per descrivere quei lupi che seguono persone a distanza (la casistica in questo caso e almeno in USA è ampia, ma è sufficiente essere in malafede per non prenderne atto). Ci sono interi dipartimenti universitari che studiano tra gli altri anche questi aspetti e ne pubblicano i dati. E davvero non vedo cosa ci sia di male, a meno di non far parte della categoria degli estremisti alla randagio.

L'argomento del pericolo che i cacciatori sfruttino gli allarmismi è a mio avviso spuntato, in questo condivido esattamente e capillarmente il pensiero di Franco e più volte ho esposto il mio. Non dovremmo quindi annebbiare il focus gettato sulla questione 'lupi pericolosi', ma invece, quando capita, sviscerarlo noi per primi per svuotarlo come un sacco.

In ultimo, Luciano ha scritto un messaggio che andrebbe a mio avviso moderato, sono francamente stanco però di fare interventi come moderatore che poi a loro volta vengono moderati da Duccio, che evidentemente non ritiene il post di Luciano da stigmatizzare, per cui decidete voi.
Ho apprezzato molto questo intervento di Alessio che condivido. Dal mio punto di vista, opportunamente modificato (leggasi togliendo nomi e cognomi) andrebbe inserito in chiaro per esprimere quelle che sono le linee guida dell' associazione su questioni di questo tipo.
In ogni caso mi adeguo a qualsiasi decisione vogliate prendere. L' importante è mantenere fra di noi un clima di serenità e collaborazione pur nella diversità di opinioni e di vedute...ciao
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da pigrofalco » 04 gen 2012, 22:38

Duccio ha scritto:scusa alessio, ma continuo a non capire...
pigrofalco ha scritto:In ultimo, Luciano ha scritto un messaggio che andrebbe a mio avviso moderato, sono francamente stanco però di fare interventi come moderatore che poi a loro volta vengono moderati da Duccio, che evidentemente non ritiene il post di Luciano da stigmatizzare, per cui decidete voi.
io oggi pom ho postato un solo messaggio perchè sono stato sempre fuori. Non mi sembra di aver moderato un tuo messaggio... moderante
Mi riferisco al passato Duccio, in cui è accaduto due volte (una con Luciano nel thread famoso sull'antropofagia) che dopo un mio intervento da moderatore tu sia intervenuto a moderarmi a tua volta. Secondo me ci sono gli estremi per scrivere qualcosa a Luciano e randagio, se lo faccio però vorrei evitare che poi tu intervenga in disaccordo com me a sovramoderarmi. In ogni caso la mia opinione è che uno dei moderatori debba intervenire a rispondere agli utenti che hanno fatto domande e allusioni.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da Duccio » 04 gen 2012, 22:51

Scusate, ma a randagio bisogna cmq rispondere.
C'è qualcuno che condivide questa risposta? Altrimenti la posto a nome mio e non dello staff.

Il forum è e deve essere un ambiente aperto in cui viene garantita la democraticità e libertà di espressione, nel rispetto della civiltà e serenità del confronto.
La mission del CSDL è di produrre, raccogliere e diffondere informazioni oggettive sulla specie evitando speculazioni mediatiche, di qualunque ideologia.
Non intendiamo quindi porre dei veti o applicare delle censure ai messaggio postati.
In merito alla questione "lupi pericolosi" et similia, che in questo periodo sta assumendo toni sempre più accesi, per evitare di contribuire ad amplificare la diffusione di notizie non attendibili e tendenziose, chiediamo a tutti gli utenti che individuano articoli in rete o sui media, di postarli previo una verifica personale dell'attendibilità dei fatti citati. In alternativa chiediamo di introdurre il messaggio con una nota personale per far capire a tutti i potenziali lettori che il contesto di veridicità della notizia non è stato verificato e chiedere allo staff di procedere nella verifica delle fonti.
Ringraziamo in anticipo tutti coloro che si renderanno disponibili per coadiuvare lo staff in questa operazione.
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da Duccio » 04 gen 2012, 22:53

pigrofalco ha scritto:
Duccio ha scritto:scusa alessio, ma continuo a non capire...
pigrofalco ha scritto:In ultimo, Luciano ha scritto un messaggio che andrebbe a mio avviso moderato, sono francamente stanco però di fare interventi come moderatore che poi a loro volta vengono moderati da Duccio, che evidentemente non ritiene il post di Luciano da stigmatizzare, per cui decidete voi.
io oggi pom ho postato un solo messaggio perchè sono stato sempre fuori. Non mi sembra di aver moderato un tuo messaggio... moderante
Mi riferisco al passato Duccio, in cui è accaduto due volte (una con Luciano nel thread famoso sull'antropofagia) che dopo un mio intervento da moderatore tu sia intervenuto a moderarmi a tua volta. Secondo me ci sono gli estremi per scrivere qualcosa a Luciano e randagio, se lo faccio però vorrei evitare che poi tu intervenga in disaccordo com me a sovramoderarmi. In ogni caso la mia opinione è che uno dei moderatori debba intervenire a rispondere agli utenti che hanno fatto domande e allusioni.
Ok, forse in questo caso però è meglio se modera un terzo visto che te sei parte attiva nella discussione. Io non sono bravo come voi a fare questi interventi
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da Federico » 04 gen 2012, 22:55

pigrofalco ha scritto: Mi riferisco al passato Duccio, in cui è accaduto due volte (una con Luciano nel thread famoso sull'antropofagia) che dopo un mio intervento da moderatore tu sia intervenuto a moderarmi a tua volta.
Questo succede perchè non si sfrutta a dovere la Sezione Moderatori, prima di interventi "importanti" bisogna confrontarci.
Io ad esempio non sono intervenuto nel topic ma ho espresso qui il mio punto di vista per evitare di essere a mia volta moderato (o mandato in culo) da altri dello staff in disaccordo.
Daltronde il mio punto di vista come il tuo può non coincidere con quello dell'associazione ed è bene parlarne prima.
Ricordiamoci che quando si modera lo si fa anche a nome degli altri, un moderatore non espone (non dovrebbe) il proprio pensiero ma quello dello staff quindi permettetemi di essere in disaccordo sul continuo porre i puntini e le virgole sulla storiografia, antropofagia, ecc...
Questo non significa che non siano da moderare Luciano o randagio, spesso pesanti (ma il Totano leccaculo lo è anche di più a mio avviso, cià il tono da superiore pigliaperilculo, ed è pure un piromane perchè interviene più che altro per buttare benzina sul fuoco).

Comunque, il succo del discorso è il seguente per quanto mi riguarda:
non è l'argomento antropofagia che mi "spaventa" o infastidisce seppur mi stia sulle palle (pubblicate tutti gli studi che volete nell'apposita sezione) ma è il suo continuo apparire dentro argomenti riportanti articoli del menga, dove puntuale come un orologio sfìzzero si palesa il Totano (che posta al solo scopo di scassare la minchia, mi sembra evidente).
Comunque niente censura proponetti io aaaah, non avete capito forse, intendevo dire non inserire proprio più notizie in rassegna stampa, non utilizzarla più....alla fine a cosa serve?
Ci sono sempre le solite notiziucole del cazzo gonfiate più o meno intenzionalmente. Chi frequenta il forum notizie del genere le può trovare con una semplice ricerca su google se proprio vuole, chi frequenta il forum cerca altra ciccia (foto e video, articoli scientifici e/o tecnici, ecc).
Secondo me ne possiamo fare a meno, serve solo a creare continuamente contrasti di vedute.
Nulla vieta di conservarla ad esempio in sola lettura, solo lo staff inserisce le notizie che ritiene più opportune (più veritiere, ecc) e/o che sono allineate con il pensiero dell'associazione, così si evitano i soliti flame.

Detto questo, la "linea editoriale" se mi passate il termine dovrebbe essere decisa dal consiglio (a maggioranza) e non da noi 5 che leggiamo qui.
Non so se la prassi è questa o se chi ad esempio ha una carica direttiva (Presidente, ecc) decide per tutti, comunque che si decida e si strutturi in maniera diversa e migliore se possibile il forum (vanno bene disclamier grossi così scritti col fuoco, così chi legge ha ben in testa la linea dell'associazione e tutto quello che può aiutare in tal senso). Trasparenza e chiarezza.

D'ora in poi ripeto secondo me queste ed altre decisioni vanno prese consultando tutti i consiglieri dato che si parla di pensiero dell'associazione e non del mio, di Alessio o di Duccio....se l'associazione prende una posizione su un'argomento, io consigliere voglio essere messo al corrente ed eventualmente prendere parte alla decisione.
Dopodichè se queste decisioni non rispecchiano quello che è il proprio pensiero sta poi ad ognuno tirare le somme e prendere le controdecisioni (togliere il disturbo). Non so se m'è riuscito di spiegamme malidetta tastiera...

PS: mezzo consiglio è latitante...avoglia a decidere :mrgreen: (rido per nun chiagnere).
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Provocazioni e offese.

Messaggio da hycanus » 04 gen 2012, 23:05

Duccio ha scritto:Scusate, ma a randagio bisogna cmq rispondere.
C'è qualcuno che condivide questa risposta? Altrimenti la posto a nome mio e non dello staff.

Il forum è e deve essere un ambiente aperto in cui viene garantita la democraticità e libertà di espressione, nel rispetto della civiltà e serenità del confronto.
La mission del CSDL è di produrre, raccogliere e diffondere informazioni oggettive sulla specie evitando speculazioni mediatiche, di qualunque ideologia.
Non intendiamo quindi porre dei veti o applicare delle censure ai messaggio postati.
In merito alla questione "lupi pericolosi" et similia, che in questo periodo sta assumendo toni sempre più accesi, per evitare di contribuire ad amplificare la diffusione di notizie non attendibili e tendenziose, chiediamo a tutti gli utenti che individuano articoli in rete o sui media, di postarli previo una verifica personale dell'attendibilità dei fatti citati. In alternativa chiediamo di introdurre il messaggio con una nota personale per far capire a tutti i potenziali lettori che il contesto di veridicità della notizia non è stato verificato e chiedere allo staff di procedere nella verifica delle fonti.
Ringraziamo in anticipo tutti coloro che si renderanno disponibili per coadiuvare lo staff in questa operazione.
per me ok
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)


Rispondi

Torna a “Sezione Moderatori”