L'ululato del Lupo non produce eco

Tutto quello che non ricade nelle altre categorie!
Rispondi
Avatar utente
vigorius
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 1549
Iscritto il: 09 giu 2009, 22:08
Località: Prato
L'ululato del Lupo non produce eco

Messaggio da vigorius » 22 nov 2012, 13:21

L'ululato del Nostro non produce eco. Lo sapevate? e sarà vero? guardate quà, ho fatto un pò di confusione la notizia citata è l'ultima.


" Quando la maggior parte delle persone pensa agli animali, immagina piccole creature pelose dagli occhi dolci che staccano innocentemente foglie dagli alberi o vanno in cerca di insetti per nutrirsi. Molte di queste persone si sorprenderanno di sapere che, proprio come per gli esseri umani, il regno animale è incredibilmente ricco di stranezze, aspetti oscuri e a volte addirittura lascivi.
Il pericolo o la sorpresa inaspettati possono trovarsi tanto negli abissi, quanto sulla terraferma. Se pensate di intendervene di comportamento animale, questi dieci fatti inaspettati ma veri sugli animali vi faranno spalancare la bocca per la sorpresa.


Le mucche uccidono più degli squali

Poche cose sono in grado di evocare un sentimento di paura come l’immagine dello squalo bianco. Un mix fatto di film popolari ormai entrati nell’immaginario collettivo e storie di attacchi di squali raccontate dai più svariati media è riuscito nell’intento di creare un terrore universale verso queste macchine mangia-uomini dai denti aguzzi.
I pericoli provenienti dagli squali sono, però, sopravvalutati: questi animali uccidono, infatti, solo dieci persone ogni anno. È invece dieci volte statisticamente più probabile morire sotto le pesanti e goffe zampe di comuni mucche che calpestano mortalmente circa cento persone all’anno.

Uno scarafaggio può vivere fino a nove giorni senza la testa.


È risaputo che gli scarafaggi costituiscono una scocciatura difficile da sconfiggere. Chiunque abbia dovuto subire la piaga di avere queste grottesche creaturine per casa sa bene quanto riescano a essere resistenti.
Se vi è già capitato di sorprendere degli scarafaggi in fuga accendendo d’improvviso un interruttore a tarda notte, saprete anche che questi sgradevoli piccoli insetti hanno un’incredibile propensione all’accoppiamento.
Eppure continua a essere sorprendente fino a che punto essi siano dediti alla riproduzione e al senso di conservazione. Gli scarafaggi sono in grado di vivere fino a nove giorni senza testa perché il loro cervello è localizzato nelle profondità delle cavità del loro corpo. Durante questo ultimo lembo della loro vita non si privano della possibilità di accoppiarsi con altri scarafaggi fertili fino a che non soccombono alla fame.

I leoni si accoppiano fino a 672 volte a settimana.

Quando un leone è in preda ai bollenti spiriti non c’è nulla che possa fermarlo. Durante la stagione degli amori il leone si accoppia con una femmina ogni quindici minuti per una settimana di fila, ciò significa che arriva ad avere circa 672 accoppiamenti.
Si tratta di un’impresa ragguardevole, ma bisogna d’altro canto considerare che il re della foresta si prende una pausa di due anni tra una stagione degli amori e quella successiva.


Le rane non riescono a vomitare.

Alle rane manca lo stimolo del vomito che è stato trovato in quasi tutti gli animali, ma fortunatamente quando questi animali sentono il bisogno di svuotare lo stomaco hanno una soluzione. Invece di vomitare ciò che si trova nello stomaco, la rana sputa fuori lo stomaco intero, dopodiché lo ingoia immediatamente facendolo ritornare al suo posto.

I cervi sono gli animali più pericolosi per l’uomo.


È sorprendente apprendere che i cervi uccidono all’anno più persone rispetto a quanto facciano ragni, serpenti, orsi e lupi assieme. Spesso, infatti, i cervi si trovano a scontrarsi con delle auto per strada e questa è la ragione per cui uccidono più persone annualmente di qualsiasi altro animale.

L’ululato del lupo non ha eco.

Poiché i lupi cacciano in branco, la comunicazione a lunga distanza è fondamentale per la buona riuscita della caccia. Dato che questi animali cacciano perlopiù in zone di montagna dove gli ululati sarebbero vulnerabili alle distorsioni dell’eco, essi ululano a una frequenza che non ha eco. I lupi riescono così a localizzare esattamente i loro compagni di caccia e a stanare le prede colte di sorpresa."
Saverio Gori, Consigliere Canislupus Italia.

"Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna" Walter Bonatti

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: L'ululato del Lupo non produce eco

Messaggio da Luciano » 22 nov 2012, 14:18

ma dove hai prteso tutte queste ... hem ... castronerie Vig? ... dal sito "spariamola grossa.dai" ? :lol:

L.

Avatar utente
vigorius
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 1549
Iscritto il: 09 giu 2009, 22:08
Località: Prato
Re: L'ululato del Lupo non produce eco

Messaggio da vigorius » 22 nov 2012, 22:08

Però son belline, ora capisco perché si dice meglio un giorno da Leone che uno da pecora :mrgreen:

http://attualita.tuttogratis.it/animali ... te/P72847/

ecco il link, questa volta ce lo fatta.
Saverio Gori, Consigliere Canislupus Italia.

"Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna" Walter Bonatti

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: L'ululato del Lupo non produce eco

Messaggio da Luciano » 23 nov 2012, 21:14

vigorius ha scritto:Però son belline, ora capisco perché si dice meglio un giorno da Leone che uno da pecora :mrgreen:

http://attualita.tuttogratis.it/animali ... te/P72847/

ecco il link, questa volta ce lo fatta.
In effetti sarebbero 100 da pecora :D ... e allora (ipotizzandosi caproni) bisogna valutare quante pecore di un armento vanno in calore in 100 giorni ... e quanto dura il calore :lol:

Sulle notizie comunicate dal sito ... meglio non approfondire troppo (in onore dell'intelligenza ... assente giustificato nelle menti di chi lo ha scritto)
Solo per citare un paio di cose:
Le mucche uccidono più degli squali ...... "I pericoli provenienti dagli squali sono, però, sopravvalutati: questi animali uccidono, infatti, solo dieci persone ogni anno. È invece dieci volte statisticamente più probabile morire sotto le pesanti e goffe zampe di comuni mucche che calpestano mortalmente circa cento persone all’anno."


Forse sarebbe il caso di valutare la frequenza di incontro della gente comune con delle vacche .... probabilmente un tantino più elevata rispetto a quella con lo squalo bianco? :twisted:
L’ululato del lupo non ha eco ..... "Poiché i lupi cacciano in branco, la comunicazione a lunga distanza è fondamentale per la buona riuscita della caccia. Dato che questi animali cacciano perlopiù in zone di montagna dove gli ululati sarebbero vulnerabili alle distorsioni dell’eco, essi ululano a una frequenza che non ha eco. I lupi riescono così a localizzare esattamente i loro compagni di caccia e a stanare le prede colte di sorpresa."
Non si finisce mai di imparare!! :roll: .... :evil: :evil:

L.


Rispondi

Torna a “Varie”