una corretta informazione

Tutto quello che non ricade nelle altre categorie!
Rispondi
Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
una corretta informazione

Messaggio da hycanus » 19 ago 2012, 23:29

Corretta informazione data da un Parco Naturale Nazionale...immagine trovata su facebook:
Immagine
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
akera
Nuovo Utente
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 dic 2011, 19:08
Re: una corretta informazione

Messaggio da akera » 20 ago 2012, 06:01

dovrebbe essere ovunque questo cartello!

Avatar utente
Davide
Utente Senior
Messaggi: 615
Iscritto il: 29 giu 2012, 15:15
Località: Varese
Re: una corretta informazione

Messaggio da Davide » 20 ago 2012, 10:51

hycanus ha scritto:Corretta informazione data da un Parco Naturale Nazionale...immagine trovata su facebook:
Immagine
Purtroppo dalle mie parti nonostante il lupo sia estinto da quasi un secolo ( a causa del uomo ) , c'è gente che purtroppo ancora pensa che il lupo mangi i bambini :evil: , ciaoo .

Avatar utente
akera
Nuovo Utente
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 dic 2011, 19:08
Re: una corretta informazione

Messaggio da akera » 21 ago 2012, 06:07

:)
Ultima modifica di akera il 21 ago 2012, 06:09, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
akera
Nuovo Utente
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 dic 2011, 19:08
Re: una corretta informazione

Messaggio da akera » 21 ago 2012, 06:08

per il mondo degli uomini che "non apprezza" e imbottisce le menti degli innocenti di stupidaggini, trovo che la favola di Cappuccetto Rosso riveduta e corretta da Giobbe Covatta sia perfetta...

Giobbe Covatta - Cappuccetto Rosso

Vedete bambini, non è difficile scrivere una favola.
Si prendono due o tre deficienti a caso e si mettono in un castello o in un bosco... Vi faccio un esempio: Cappuccetto Rosso è una favola popolata esclusivamente da imbecilli.

La nonna di Cappuccetto Rosso vive nel bosco e tiene novantacinque anni.
Ma vai all'ospizio, cretina! Come ti viene in mente a novantacinque anni di vivere nel bosco da sola, che costringi i parenti ad andare avanti e indietro, avanti e indietro, avanti e indietro, per la foresta?
E poi uno si stupisce se la gente lascia i nonni sull'autostrada d'estate! E' logico!!!

La mamma di Cappuccetto Rosso è un'altra scimunita.
Dà alla bambina il cestino e le dice: "Tieni, vai dalla nonna e portale da mangiare! Ciao, in bocca al lupo".
Cappuccetto Rosso immediatamente si gratta!

Arrivata nel bosco incontra il lupo più imbecille della storia del WWF, che non se la mangia ma chiede ansioso: "Dove vai bella bambina?" - "Dalla nonna" risponde lei.
E il lupo, invece di mangiarsela sul posto, come farebbe un lupo con un normale quoziente intellettivo, va a casa
della nonna e mette in piedi una sceneggiata che al confronto Mario Merola non è nessuno!

Arriva alla casetta e bussa.
"Toc, toc"
"Chi è?"
"Cappuccetto Rosso"
"Avanti"

E qui abbiamo la conferma che la nonna è completamente arteriosclerotica: mò, pure se Cappuccetto Rosso tiene la voce di Fausto Leali durante una crisi d'asma, come può la nonna confonderla con un lupo?

A questo punto il lupo entra e si mangia la nonna.
Notare l'educazione del lupo che non sarebbe mai entrato a mangiarsi qualcuno senza bussare.

Qui avviene il capolavoro della storia.
La vera genialità: il lupo invece di mettersi dietro la porta con una mazza e dire: "Mò, quando arriva la creatura le do una mazzata in faccia, l'allesso e poi me la sgranocchio", nooo! Il lupo che fa?! Si mette la camicia da notte della nonna, la
cuffietta con le orecchie che escono attraverso apposite asole che lui stesso ha approntato (si sa che i lupi sono sarti provetti) e si infila nel letto.

Arriva Cappuccetto Rosso, che i più intimi chiamano Einstein per la sua intelligenza pronta e vivace, entra, guarda il lupo e invece di chiamare il 113, oppure dirgli: "Imbecille, come ti sei combinato, hai perso completamente tutta la dignità di lupo, guarda là, sembri Ave Ninchi", come reagisce??? Dice: "Oh, nonna, che peli lunghi che hai!"

Ora bambini: chiunque di voi possieda un cane provi a mettergli una cuffia e un paio di occhiali da vista e veda se somiglia alla nonna! Se sì, fate abbattere vostra nonna o consegnatela alle autorità.
Ora... è vero che la nonna non ha riconosciuto la voce del lupo da quella della nipote, d'accordo, ma la nonna tiene novantacinque anni e può essere rincoglionita.
Ma Cappuccetto Rosso come fa a non distinguere sua nonna da un lupo con una cuffietta?! Ma chi tiene per nonna? King
Kong?
Pure se quella non si fa la ceretta dal 1931, chi è? Lucio Dalla? Lo Yeti?
Comunque, tutto è bene quel che finisce bene e il lupo se la mangia.


:)

Avatar utente
Davide
Utente Senior
Messaggi: 615
Iscritto il: 29 giu 2012, 15:15
Località: Varese
Re: una corretta informazione

Messaggio da Davide » 21 ago 2012, 10:59

:D

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: una corretta informazione

Messaggio da Luciano » 21 ago 2012, 20:34

akera ha scritto:per il mondo degli uomini che "non apprezza" e imbottisce le menti degli innocenti di stupidaggini, trovo che la favola di Cappuccetto Rosso riveduta e corretta da Giobbe Covatta sia perfetta...

Io la trovo un'altra accozaglia di stupidate :D ... ma, così come cappuccetto rosso è una favola .... questo è il "pezzo" di un comico: ... entrambe le cose vanno prese per quello che sono.

Il problema del lupo non è (o almeno non è più) la favola di cappuccetto rosso, .... credo anche che non saranno cartelli come quello (pur lodevole nell'intento) a favorire la convivenza.

L.

Avatar utente
akera
Nuovo Utente
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 dic 2011, 19:08
Re: una corretta informazione

Messaggio da akera » 22 ago 2012, 06:04

...un po' di sano umorismo fa bene alla vita!... ho conosciuto Giobbe Covatta: è un grande!

ma a prescindere da questo, hai perfettamente ragione che un cartello o una favola non cambiano le cose... io opterei per Hannibal Lecter, visto che il problema sono i sapiens :)


Rispondi

Torna a “Varie”