Bracconaggio

Discussioni generiche riguardanti l'abiente e la natura
Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Bracconaggio

Messaggio da Federico » 07 ott 2009, 11:21

Boh, come ha detto anche qualcun'altro, le ferite sono troppo "precise" per essere state inferte da un'incornata...di solito il colpo avviene dal basso verso l'altro (è il movimento della testa) e si dovrebbero notare evidenti lacerazioni.

Comunque un esame della carcassa ci toglierebbe ogni dubbio.
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Bracconaggio

Messaggio da hycanus » 17 dic 2009, 11:01

Segnalo una buona notizia:

PISTOIA
Uccide un raro picchio verde
maxi-multa al bracconiere


Un bracconiere stava effettuando una battuta di caccia con un amico nei boschi della Sambuca. Gli agenti della Forestale l'hanno visto mentre abbatteva un raro picchio verde, specie assolutamente protetta dalle convenzioni internazionali e dalla legge italiana. In arrivo maxi-multa da 2000 euro
Un bracconiere è stato denunciato per aver ucciso un rarissimo esemplare di picchio verde, in un bosco della montagna pistoiese. Il bracconiere è stato identificato e denunciato dal comando della Forestale di Sambuca Pistoiese.
Secondo quanto appreso, il bracconiere stava effettuando una battuta di caccia con un amico nei boschi della Sambuca. Gli agenti della Forestale l'hanno visto mentre abbatteva il picchio, che pure è specie assolutamente protetta dalle convenzioni internazionali e dalla legge italiana.
La Forestale è immediatamente intervenuta sequestrando il fucile da caccia e la carcassa del picchio. L'abbattimento dell' uccellino potrà costare al bracconiere l'arresto e una ammenda da 750 a 2000 euro. (16 dicembre 2009)

Fonte: il tirreno.gelocal.it
Link: Uccide un raro picchio verde. Maxi-multa...
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
fiore955
Utente Master
Messaggi: 2403
Iscritto il: 16 feb 2010, 16:54
Località: San Lazzaro di Savena
Re: Bracconaggio

Messaggio da fiore955 » 29 set 2010, 17:24


Avatar utente
DanieleC
Utente Master
Messaggi: 4247
Iscritto il: 23 set 2008, 01:53
Località: Val di Cornia (LI)
Contatta:
Re: Bracconaggio

Messaggio da DanieleC » 20 feb 2011, 13:48

Sabato 19 Febbraio 2011
Intervento della Lipu in Sardegna
Il Sulcis nella morsa del bracconaggio

Distrutti sentieri illegali con oltre 2.500 lacci in crine o nylon pronti per uccidere in modo crudele migliaia di uccelli selvatici ma anche gatti selvatici, volpi e martore. Il video del salvataggio di due cani da caccia vittime di lacci per cinghiali
Quattro interi sentieri illegali distrutti, con oltre 2.500 lacci in crine o nylon pronti per uccidere in modo crudele migliaia di uccelli selvatici ma anche gatti selvatici, volpi e martore. Sentieri addirittura abbandonati dai bracconieri, ma che continuavano a mietere vittime tra uccelli e ungulati. È il bilancio del campo organizzato dalla Lipu per il contrasto dell'uccellagione nella Sardegna meridionale, cui hanno partecipato volontari provenienti da ogni parte d'Italia.
In trappola è finito anche un cane da caccia, un segugio, di nome Stella: probabilmente smarritosi nei boschi durante una battuta finale della stagione venatoria, l'esemplare, una femmina di poco più di un anno, è rimasto prigioniero di una trappola in acciaio per cinghiali, una delle decine disposte da un uccellatore lungo un sentiero in località S'Arcu su Schisorgiu di Assemini.
Per due notti un beagle maschio di nome Carrettoni, appartenente allo stesso proprietario, l'ha confortata, riscaldandola col proprio corpo e leccandola per tenerla asciutta, abbaiando e ululando per attirare l'attenzione dei soccorritori. In questo modo i volontari Lipu l'hanno potuta liberare e riportarla, insieme al compagno, al proprietario Enzo Lai, un cacciatore di Sant'Anna Arresi.
Oltre all'antibracconaggio sul campo, i volontari Lipu hanno anche incontrato oltre 500 studenti della Scuola Media Statale «Costantino Nivola» di Capoterra e i loro docenti. Grazie alla disponibilità della Dirigenza Scolastica, i volontari hanno organizzato incontri e illustrato i danni irreversibili che l'uccellagione produce alla fauna del Sulcis, non solo con l'uccisione di migliaia di uccelli, ma anche con lo sterminio dei loro predatori naturali, come Gatti Selvatici, Volpi e Martore.
Quest'anno l'attività condotta dalla Lipu e dall'Arma dei Carabinieri, sotto le direttive del Generale Luigi Robusto, ha inferto colpi pesantissimi al mondo del bracconaggio, con la denuncia di 17 uccellatori e l'arresto di un bracconiere per detenzione abusiva di armi. «Per rendere ancora più efficace l'azione repressiva - spiega Fulvio Mamone Capria, vicepresidente Lipu - chiediamo che ai soggetti già deferiti venga anche contestato il reato di maltrattamento di animali, visto che alcuni tipi di trappole, così come i cavetti metallici, non uccidono immediatamente gli animali, ma li sottopongono a lunga e penosa agonia».
La Lipu chiederà anche che agli uccellatori che esercitano la loro attività illecita senza essere provvisti di licenza di caccia sia contestato il reato di furto ai danni del patrimonio indisponibile dello Stato.
L'Associazione chiederà infine che le Autorità di Pubblica Sicurezza applichino ad alcuni ben identificati uccellatori, che vivono dei proventi della loro attività delittuosa, misure di prevenzione che impediscano loro di frequentare in autunno ed in inverno i boschi del Sulcis e del Sarrabus.

(Fonte Lipu)

Link:
http://www.vglobale.it/index.php?option ... 21&lang=it
Ascoltateli. I figli della notte... quale dolce musica emettono. (Dracula di Bram Stoker)
Natura e fotografia naturalistica.
Alta Maremma Camera Trapping

Avatar utente
fiore955
Utente Master
Messaggi: 2403
Iscritto il: 16 feb 2010, 16:54
Località: San Lazzaro di Savena
Re: Bracconaggio

Messaggio da fiore955 » 03 mar 2011, 12:34

Triste e preoccupante.
"GEAPRESS – Purtroppo non c’è stato niente da fare. A nulla sono valsi i tentativi di liberare il povero cinghiale rimasto impigliato, alcuni giorni addietro, ai bordi di una strada del Parco del Conero, in un infernale marchingegno piazzato dal bracconiere. Una catena legata, alla sua estremità, a due corde in acciaio in modo da formare una doppia trappola su due possibili “calate” fra tre alberi."
http://www.geapress.org/caccia/ancona-l ... lery/12565

Avatar utente
davide79
Utente Attivo
Messaggi: 155
Iscritto il: 09 mar 2009, 21:39
Località: varese
Re: Bracconaggio

Messaggio da davide79 » 16 apr 2011, 20:55

Ciao a tutti, questa sera sono andato a ritirare una mia fototrap. che avevo piazzato all'interno del parco del campo dei fiori situato subito a nord della città di Varese, più precisamente la avevo piazzata all'interno della riserva integrale del monte Legnone-Chiusarella, l'unica allinterno del parco dove non è aperta la battuta al cinghiale. Per quanto ne so la caccia di selezione a cervo e capriolo non la hanno mai aperta all'interno dei confini del parco, ma veniamo al dunque. Al mio rientro a casa ovviamente ho subito analizzato il frutto di più di un mese di piazzamento e qui ho avuto la brutta sorpresa, ben 4 video girati in due diverse sere di un'individuo armato di fucile che cammina quasi in punta di piedi. Per entrambe le sere stesso copione primo passaggio alle 8 di sera (nella direzione in cui andava si arriva in alcune piccole radure poi 100 metri di strapiombo) e secondo passaggio in direzione opposta alle 9. Credo proprio di non sbagliarmi tutto fa pensare a un bracconiere, per fortuna in entrambe le occasioni al rientro portava solo il fucile il che fa pensare che gli sia andata male, in ogni caso la zona è battuta con una certa frequenza da un maschio di cervo e da una femmina di capriolo con figlia di un'anno al seguito e numerosissimi cinghiali che affollano in particolare la zona durate il periodo di caccia e nei giorni di battuta (chiamali scemi!!). Ovviamente non posto i video per rispettare la privacy del tipo, ma provvederò il prima possibile a far avere i video a parco e polizia provinciale. Pochi giorni fa ero venuto a conoscenza e ho già segnalato attività di bracconaggio su ungulati dalla parte opposta della valle, da una parte sono contento di poter fare qualcosa per arginare il fenomeno ma non nascondo lo sconforto che ho provato a scaricare i video sperando magari di aver preso qualche bel lupacchiotto venuto ad a colonizzare il varesotto e invece mi trovo uno str.n.o che se ne va in giro con il fucile a bracconare. Speriamo che lo prendono la faccia si vede benissimo, vi terro aggiornati sullo svolgimento della vicenda.

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Bracconaggio

Messaggio da Duccio » 16 apr 2011, 22:00

ottimo, sono molto curioso di capire se il video può costituire un elemento giuridicamente utilizzabile

ciao, d
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
franco
Moderatore
Messaggi: 2062
Iscritto il: 23 set 2008, 02:04
Località: Morbegno (So)
Contatta:
Re: Bracconaggio

Messaggio da franco » 16 apr 2011, 23:06

Se non dovesse essere utilizzabile sarebbe comunque utile per far conoscere alle guardie sia l'identità di un bracconiere che le piste che batte in modo da organizzare un appostamento.
"Ci sedemmo dalla parte del torto perchè ogni altro posto era stato occupato"

Avatar utente
davide79
Utente Attivo
Messaggi: 155
Iscritto il: 09 mar 2009, 21:39
Località: varese
Re: Bracconaggio

Messaggio da davide79 » 23 apr 2011, 13:16

Ciao a tutti, questa settimana ho fatto le dovute segnalazioni riguardo ai video del bracconiere, sia le guardie del parco che la polizia provinciale si sono subito interessati e la sera dopo sono venuti a ritirare i video in questione. Naturalmente anche loro suppongono si tratti di bracconaggio e che probabilmente il tizio non abita lontano dato che li vicino c'e un casolare abitato e se qualcuno sparasse li in zona verrebbe sicurmente sentito, inoltre nella direzione in cui va il bracconiere si raggiungono delle piccole radure che sono probabilmente il luogo dell'appostamento. Sembra per fortuna che il tipo non sia un professionista in quanto imbraccia un calibro dodici, usato di solito per gli uccelli, senza cannocchiale nè puntatore. In ogni caso i video non verranno usati per denunciare nessuno non perchè ottenuti senza le autorizzazioni necessarie ma perchè in tribunale il bracconiere potrebbe raccontare qualsiasi cosa per scagionarsi del tipo che quel fucile è giocattolo e stava giocando a guardie e ladri con suo figlio. Questo perchè si vede il fucile ma non che trasporta la carcassa di un'animale.
Questa mattina comunque li ho accompagnati sul posto e hanno cercato i possibili luoghi di appostamento utilizzati o di pasturazione ma senza risultati, io intanto ho ripiazzato la bodyguard per cercare di capire se la zona è battuta con una certa frequenza o meno. Sembra proprio che l'unica possibilità sia beccarlo sul fatto, vi terrò comunque aggiornati sulla vicenda. Saluti davide.

Avatar utente
DanieleC
Utente Master
Messaggi: 4247
Iscritto il: 23 set 2008, 01:53
Località: Val di Cornia (LI)
Contatta:
Re: Bracconaggio

Messaggio da DanieleC » 23 apr 2011, 14:02

davide79 ha scritto: Sembra per fortuna che il tipo non sia un professionista in quanto imbraccia un calibro dodici, usato di solito per gli uccelli, senza cannocchiale nè puntatore. .
Il calibro dodici,non ne' ne un arma da dilettante ne da professionista....è un arma da caccia,idonea per la caccia al cinghiale o ad altri ungulati.
considera che è la piu' diffusa nelle battute al cinghiale.
Ascoltateli. I figli della notte... quale dolce musica emettono. (Dracula di Bram Stoker)
Natura e fotografia naturalistica.
Alta Maremma Camera Trapping


Rispondi

Torna a “Non solo lupo”