[2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Resoconti, commenti e proposte su campi e viaggi organizzati da Canislupus Italia

Moderatore: nicola sabatino

Avatar utente
nicola sabatino
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 885
Iscritto il: 14 apr 2010, 18:38
[2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da nicola sabatino » 15 giu 2018, 01:51

Luogo: Valle Orco, versante piemontese del Parco Nazionale del Gran Paradiso (PNGP) http://www.pngp.it/
Periodo: Dal 26 al 29 luglio 2018. Iscrizioni aperte fino a LUNEDÌ 16 LUGLIO.
Numero iscritti: Minimo 8, massimo 14 persone. NB: Non sono ammessi al campo partecipanti di età inferiore ai 12 anni.
Organizzazione: Carlo Gubetti (nickname sul forum: giramontes).
Contatti: Alla mail gubetti@fastwebnet.it o al numero 328 8677044.

Collaborazioni: Il campo si svolgerà con la collaborazione del Parco Nazionale del Gran Paradiso. In particolare, durante le escursioni saremo accompagnati dal personale di sorveglianza del Parco e ci saranno occasioni di confronto con i ricercatori del Parco che presenteranno gli studi e il monitoraggio in corso sulla presenza e l’evoluzione della popolazione di lupo nel Parco e le problematiche ad essa connesse.

Strutture di appoggio: È un campo particolare che prevede il pernottamento presso la Casa reale di caccia al Gran Piano www.pngp.it/visita-il-parco/rifugio-gran-piano, una struttura in quota non gestita e raggiungibile solo a piedi (circa 900 metri di dislivello). Ciò significa poter soggiornare in un ambiente incontaminato al centro del Parco del Gran Paradiso (altitudine: 2220 m s.l.m.) in una zona particolarmente ricca di fauna, ma che al contempo pone alcuni vincoli logistici di cui occorre tener conto.
Giovedì 26 luglio saremo ospitati presso l’albergo La cascata www.lacascatahotel.it di Noasca con trattamento di mezza pensione al costo di 45 euro. Successivamente ci trasferiremo in quota alla Casa reale di caccia al Gran Piano, avremo a disposizione l’intera struttura come rifugio non gestito. La Casa reale è situata in uno splendido pianoro a 2200 metri di quota, nel versante sud del Gran Paradiso ed è raggiungibile solo a piedi. C’è una cucina attrezzata e tre camere con servizi (bagni con doccia, energia elettrica e acqua calda grazie a una piccola centralina idroelettrica). Sono disponibili 10 posti letto. Un numero maggiore di partecipanti è eventualmente possibile se questi sono disponibili a portarsi materassino e sacco a pelo per dormire sul pavimento (ad un costo ovviamente inferiore). Le due cene e le colazioni saranno autogestite dal gruppo, le vivande per cene e colazioni saranno acquistate e trasportate a cura dell’organizzazione. Trasporto con muli e cavalli del margaro che gestisce un vicino alpeggio, presso cui potremo rifornirci di toma, burro e latte… a km zero! Per i pranzi al sacco durante le escursioni ciascuno provvederà autonomamente.
Per il pernottamento nella ex Casa reale di caccia è necessario portare con sé un sacco-letto o sacco lenzuolo, una federa per il cuscino e il necessario personale per due pernottamenti (asciugamani ecc.); la struttura è comunque dotata di riscaldamento, docce e acqua calda.

Escursioni e trekking: Le escursioni saranno finalizzate alla conoscenza dell’ambiente alpino – nelle sue componenti naturalistiche e delle tradizionali attività d’alpeggio – all’avvistamento della fauna selvatica e alla ricerca di tracce e segni di presenza del lupo. Il lupo è ritornato stabilmente nel versante piemontese del Gran Paradiso dal 2012 e nel 2013 si è verificata la prima riproduzione – che è stata documentata con un video eccezionale ripreso proprio durante il primo campo di CLI nel settembre 2013. In seguito la presenza del lupo si è consolidata e ora oltre al branco della Val Soana è segnalata la presenza stabile di lupi anche in Valle Orco.
Durante le escursioni incontreremo le tradizionali strutture d’alpeggio in pietra a secco, alcune abbandonate, altre utilizzate dai margari con i loro animali al pascolo. Sarà possibile soffermarsi a dialogare con alcuni pastori per conoscere le problematiche di tali attività (in particolare quelle legate alla presenza del predatore) e osservare le trasformazioni (positive e negative) indotte sull’ambiente alpino conseguenti alle dinamiche di sfruttamento/abbandono dei pascoli.
Per esplorare questo territorio tipicamente alpino è necessario muoversi a piedi, compiendo dislivelli anche notevoli. Non sono previste escursioni propriamente difficili, ma il programma comprende camminate su buone mulattiere e sentieri con dislivelli di circa 800/900 m. E' opportuno quindi che i partecipanti dispongano di una preparazione di base adeguata alle escursioni in tale ambiente nonché di abbigliamento, equipaggiamento e calzature idonee. Da preferire vestiti leggeri, con possibilità di coprirsi bene con abiti caldi nelle ore fredde notturne e scoprirsi facilmente nelle ore più assolate. Raccomandate macchina fotografica e binocolo. Oltre al normale abbigliamento/equipaggiamento da trekking, i partecipanti dovranno disporre di propri zaino con coprizaino impermeabile, mantella o giacca per la pioggia, maglione caldo, torcia (meglio frontale), cappello, crema ed occhiali per la protezione solare. E' vivamente consigliata una borraccia/bottiglia capiente (1,5 L) per l'acqua! Utili possono risultare le bacchette da trekking e un repellente per insetti.
NB: Al campo non sono ammessi cani od altri animali domestici.


Programma sintetico del campo. Il campo sul lupo nel PNGP, alla sua 4ª edizione, si articola in quattro giornate:
Giovedì 26.7.18
- Ore 13:00/14:00. Ritrovo presso il bar ristorante Gran Paradiso, Corso Umberto I, n°3 di Noasca (TO).
Arrivo a Noasca in autonomia (se possibile si raccomanda la condivisione del viaggio in auto). I partecipanti sono pregati comunque di comunicare approssimativamente l’orario di arrivo.
Il paese è molto piccolo: arrivando si trova un ampio piazzale sulla sinistra in cui è possibile parcheggiare. Il bar ristorante Gran Paradiso, direttamente sul piazzale.
- Appena riunito il gruppo, partiremo per un'escursione nei dintorni di Noasca. Posa delle videotrappole, utilizzate per il monitoraggio del lupo, che ritireremo al termine del campo per prendere visione delle videocatture.
- Visita al centro visitatori del Parco e incontro con il dott. Bruno Bassano, responsabile del Settore Biodiversità e ricerca scientifica del PNGP, che presenterà le attività di ricerca e monitoraggio sulla presenza e l’evoluzione della popolazione di lupo, con particolare riferimento alla sua interazione con la fauna alpina e le problematiche con la zootecnia. .
- Cena in albergo, a seguire serata conviviale.
Venerdì 27.7.18
- Colazione.
- Trasferimento in auto a Ceresole Reale e inizio dell’escursione per raggiungere la Casa reale di caccia al Gran Piano. Buona mulattiera attraverso boschi di larici, diversi punti panoramici. Si raggiunge il colle Sià (2270 m), spettacolare punto panoramico sul vallone del Roc e le principali cime del gruppo del Gran Paradiso e si prosegue con un lungo traverso a mezza costa fino al Gran Piano.
Ottime probabilità di avvistamenti faunistici, in particolare, camosci, stambecchi, marmotte, aquila reale non di rado gipeto.
- Sistemazione e cena autogestita alla Casa reale.
- Dopo cena breve uscita notturna in un ambiente incontaminato 2000 metri al di sopra della civiltà. Rara coincidenza con un evento astronomico: eclissi totale di luna (la più lunga del secolo) e fenomeno della “Luna di sangue”. Quali straordinari effetti sui lupi? È presto per dirlo…
Sabato 28.7.18
- Colazione.
- La giornata sarà dedicata all’esplorazione dell’alto vallone di Ciamousseretto, ricco di numerosi laghi e laghetti, fino alla postazione di caccia a 2900 metri di quota. Si percorreranno alcuni tratti della fitta rete di “strade reali di caccia”, utilizzate dai re sabaudi per dedicarsi alla caccia a stambecchi e camosci in quella che era una loro riserva di caccia. Con l’accompagnamento di un guardaparco. Ambiente d’alta montagna, habitat d’elezione dello stambecco e di tutta la tipica fauna alpina.
- Nel tardo pomeriggio incontro con il margaro che gestisce l’alpeggio del Gran Prà, poco più in basso. Alpeggio non servito da strade, vengono monticate vacche da latte, produzione di toma e burro. Confronto con il pastore, problematiche, esperienze ed eventuali adattamenti conseguenti al ritorno del lupo. Possibilità di acquisto di prodotti.
- Rientro alla base e cena
Domenica 29.7.18
- Colazione.
- Rientro direttamente a Noasca attraverso i valloni di Ciamousseretto e del Roc, attraverso le varie fasce altitudinali, dai pascoli d’alta quota ai boschi di latifoglie.
- Raccolta delle schede delle videotrappole e visione delle videocatture.
- Ore 15:00 (o in base alle esigenze) ritorno alla base, saluto dei partecipanti e chiusura del campo.
NOTA: Il programma è suscettibile di modifiche, da parte dell'organizzazione, in base alle condizioni meteo, alle contingenze ed alle disponibilità del personale.

Costi. Saranno costituiti da:
1- Mezza pensione presso l’Hotel La Cascata: 45 euro.
2- Pernottamento per due notti e relative cene e colazioni presso la Casa reale di caccia, costo da definire in base al numero di partecipanti: il costo dell’intera struttura è di 220 euro al giorno. Per i viveri più il trasporto si può stimare una spesa di circa 15 euro al giorno. Ipotizzando 10 partecipanti, complessivamente circa 75 euro a persona per 2 pernottamenti e viveri.
I costi di alloggio e dei pasti sono a carico dei partecipanti. Per la mezza pensione presso La Cascata il dovuto deve essere versato direttamente ai gestori in loco. Per il soggiorno alla Casa reale di caccia l’importo calcolato a consuntivo sarà raccolto dall’organizzatore del campo.
3- Quota associativa per il tesseramento a Canislupus Italia (vedere modalità di iscrizione all'Associazione alla pagina: http://www.canislupus.it/diventa-socio/
4- Contributo organizzativo campo di 10 € al giorno per l'Associazione Canislupus Italia (tot. 40 €). http://www.canislupus.it/i-campi/ Dal contributo organizzativo sono esenti i Soci sotto i 14 anni.

Informazioni e contatti: Scrivendo a campi@canislupus.it o direttamente su questo topic del forum. In alternativa contattando personalmente l'organizzatore Carlo Gubetti (giramontes) sul forum con un MP. In alternativa alla mail gubetti@fastwebnet.it o al numero 328 8677044.
Termine iscrizione: Entro lunedì 16 luglio (o fino ad esaurimento posti), inviando copia del pagamento via mail a campi@canislupus.it
Modalità di iscrizione: Come specificato sopra, prevede il versamento della quota associativa annuale a Canislupus Italia (Socio Ordinario 15 €; Socio Giovane -fino a 18 anni- 10 €; Socio Sostenitore >30 €) ed il versamento del contributo organizzativo di 10 € al giorno a partecipante (tot. 30 euro).

Informazioni su assicurazione, modalità di iscrizione e pagamento: Si ricorda che per motivi assicurativi la partecipazione ai campi è riservata a tutti coloro che sono in regola con l'iscrizione/tesseramento annuale 2018. La copertura assicurativa prevista attraverso il tesseramento a Canislupus Italia riguarda la Responsabilità Civile e non è prevista una copertura per eventuali infortuni a carico dei partecipanti. Al riguardo l'organizzazione consiglia ai partecipanti di stipulare propria polizza infortuni (modello Club Alpino Italiano). E' obbligatorio quindi che, all'inizio del campo, ogni partecipante compili una dichiarazione liberatoria di responsabilità: (A BREVE IL LINK DELLA NUOVA LIBERATORIA). Il pagamento del campo va effettuato, entro i termini indicati (LUNEDÌ 16 LUGLIO 2018), attraverso PayPal all'indirizzo http://www.canislupus.it/i-campi/, oppure attraverso bonifico bancario o c/c postale dell'Associazione Canislupus Italia indicando, nella causale di pagamento, a lettere chiare e leggibili: "Versamento di iscrizione annuale (per chi non fosse ancora Socio) e Contributo organizzativo di... (nome, cognome, indirizzo) per partecipazione al campo del... (indicare il campo in questione)":

C/C postale 100 509 8064
intestato a:
Canislupus Italia c/o Museo di Moscheta, 50033 Firenzuola (Firenze).
E' possibile effettuare il pagamento anche tramite bonifico bancario utilizzando questo IBAN: IT 92 O 0760 1028 0000 1005 0980 64.

NB: a seguito del pagamento vi chiediamo cortesemente di inviarne ricevuta via mail a campi@canislupus.it
Nicola Sabatino, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
giramontes
Moderatore
Messaggi: 243
Iscritto il: 17 dic 2009, 20:48
Località: Canavese
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da giramontes » 26 giu 2018, 19:40

Eccoci alla 4ª edizione del campo nel Parco del Gran Paradiso. Questa volta in Valle Orco, sempre nel versante piemontese del Parco.

Un campo che presenta alcune particolarità: due pernottamenti in quota in autogestione – e questo per alcuni versi mi ricorda i campi alla Seghettina nelle foreste Casentinesi (non me ne vorrà Luciano... la Seghettina è e resta unica!). Con la differenza che l'ex Casa reale di caccia a 2222 m dove pernotteremo non è servita da strade e richiede un avvicinamento di 900 metri di dislivello. Per l'approvvigionamento di viveri ci serviremo dei muli e cavalli del vicino alpeggio. Altra unicità di questo campo, credo che sia quello a più ad alta quota tra tutti quelli organizzati da CLI.

Una delle "particolarità" che considero più qualificanti è la possibilità di pernottare nella ex Casa reale di caccia al Gran Piano, un luogo scelto non a caso dai Savoia perché uno dei valloni più ricchi di fauna di quella che era la loro riserva di caccia.
Più modestamente, è da quando lo vidi per la prima volta (avevo 18 anni) che sogno di pernottare al Gran Piano. Solo dall'anno scorso ciò è possibile, da quando il Parco ha attrezzato una parte della struttura per metterla a disposizione di escursionisti e persone interessate a soggiorni naturalistici.

Bando alle ciance, ecco l'ex Casa reale di caccia
Immagine
Carlo Gubetti

Avatar utente
giramontes
Moderatore
Messaggi: 243
Iscritto il: 17 dic 2009, 20:48
Località: Canavese
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da giramontes » 26 giu 2018, 22:00

Venendo alle presenze faunistiche, questo è l'ambiente d'elezione dello stambecco.

Alcuni maschi adulti nella parte bassa del vallone del Roc, dove transiteremo nella giornata di domenica. In primavera scendono a valle per alimentarsi di vegetazione fresca. È evidente la perdita del mantello invernale.

Immagine
Carlo Gubetti

Avatar utente
giramontes
Moderatore
Messaggi: 243
Iscritto il: 17 dic 2009, 20:48
Località: Canavese
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da giramontes » 26 giu 2018, 22:00

Immagine
Carlo Gubetti

Avatar utente
giramontes
Moderatore
Messaggi: 243
Iscritto il: 17 dic 2009, 20:48
Località: Canavese
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da giramontes » 26 giu 2018, 22:14

I maschi e le femmine di stambecco conducono vita separata, i branchi di maschi restano separati da quelli delle femmine per quasi tutto l'anno. D'estate si possono osservare le "nurseries", gruppi di capretti dell'anno controllati da alcune femmine adulte. Di solito nella parte più alta dei valloni su costoni rocciosi. Di anno in anno vengono occupati sempre gli stessi siti, gli stambecchi sono animali molto abitudinari.

Una nursery con piccoli capretti nella zona al di sopra del Gran Piano, l'alto vallone di Ciamousseretto che andremo ad esplorare nella giornata di sabato
Immagine
Ultima modifica di giramontes il 26 giu 2018, 22:57, modificato 1 volta in totale.
Carlo Gubetti

Avatar utente
giramontes
Moderatore
Messaggi: 243
Iscritto il: 17 dic 2009, 20:48
Località: Canavese
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da giramontes » 26 giu 2018, 22:32

Bene, stambecchi ne vedremo sicuramenete, probabilmente al di sopra dei 2500 metri.
Ma che cosa ha a che vedere il lupo con questi animali specialisti degli ambienti rocciosi di alta quota? Ebbene sì, da buon predatore opportunista, all'occasione il lupo rivolge la sua attenzione anche a questi "rocciatori" d'alta montagna.
Inattaccabile sui costoni rocciosi, sulla neve lo stambecco non è particolarmente a proprio agio.

Una predazione su stambecco maschio, nell'ultimo inverno proprio nella zona in cui si terrà il campo.

Immagine
Carlo Gubetti

Avatar utente
nicola sabatino
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 885
Iscritto il: 14 apr 2010, 18:38
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da nicola sabatino » 03 lug 2018, 23:50

Bellissime foto e bellissimi luoghi. Rara l'immagine sulla predazione dello stambecco, animale sì confidente, ma di notevole peso e forza!
Nicola Sabatino, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
nicola sabatino
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 885
Iscritto il: 14 apr 2010, 18:38
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da nicola sabatino » 03 lug 2018, 23:52

IL CAMPO NEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO HA RAGGIUNTO IL NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI ED E' UFFICIALMENTE ATTIVO!
PER CHI VOLESSE ANCORA PARTECIPARE, CI SONO COMUNQUE ANCORA POSTI DISPONIBILI.
BUON CAMPO!
Nicola Sabatino, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
giramontes
Moderatore
Messaggi: 243
Iscritto il: 17 dic 2009, 20:48
Località: Canavese
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da giramontes » 05 lug 2018, 19:29

Con le iscrizioni di questi giorni si si sono esauriti i posti letto disponibili – che purtroppo sono solo 10. Al momento siamo a dodici partecipanti.
Sono ancora disponibili un paio di posti per chi si adatta a dormire sul pavimento (in legno) portandosi un materassino. La struttura peraltro è molto confortevole, con riscaldamento con pannelli radianti alimentati da una microcentralina posta nel vicino torrente.

Quindi ancora 2 o 3 posti disponibili a queste condizioni (costo ovviamente ridotto, circa 10 euro a notte).
Carlo Gubetti

Avatar utente
giramontes
Moderatore
Messaggi: 243
Iscritto il: 17 dic 2009, 20:48
Località: Canavese
Re: [2018] Parco Nazionale Gran Paradiso (Piemonte, TO): 26-27-28-29 Luglio

Messaggio da giramontes » 05 lug 2018, 19:41

Si è formato un bel gruppetto di iscritti da tutte le regioni settentrionali, idealmente da tutti i settori dell'arco alpino, dai locali delle Alpi occidentali, alle Alpi centrali fino alle orientali, compresi due graditi ospiti dalla Svizzera. Mancano totalmente partecipanti dall'Appennino e in generale dal Centro e Sud Italia. :o
È un gran peccato...
E pensare che i lupi hanno mostrato come si fa. Non c'è alcuna barriera invalicabile: dall'Appennino si può risalire tranquillamente fino alle Alpi. :lol:
Spero che qualcuno voglia seguirne l'esempio! Popolazioni appenniniche centro e suditaliche – qualcuno/a batta un colpo! ;)
Carlo Gubetti


Rispondi