Indagine in quel di Parma

Opportunità di lavoro, studio e volontariato riguardanti il Lupo o la natura in genere
Avatar utente
redlynx
Utente Attivo
Messaggi: 184
Iscritto il: 17 nov 2011, 20:03
Località: Genovesato
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da redlynx » 30 mar 2012, 08:26

Ciao Luciano,
in linea di massima,
e se ritieni che possa rendermi utile in qualche maniera,
sono anch'io disponibile a darti una mano.
Non ho preferenze di giorni.

L'unico handicap è che con i mammiferi
ho solo fatto ricerca all'incontro
e mai programmando un lavoro completo come fate voi ...
mi devi insegnare tutto.

Se ritieni che possa esserti utile potrebbe anche essere una scusa per conoscerci
Alcuni uomini passano la vita cercando risposte ...
a domande che altri nemmeno sanno porsi.

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da Luciano » 30 mar 2012, 22:03

Grazie a tutti per la disponibilità :D
Facciamo che quando sarò in procinto di andare in zona, .... lo annuncio anche in questa discussione; chi si vuole aggregare sarà ovviamente sempre il benvenuto! ;)

L.

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da Luciano » 07 apr 2012, 22:44

Il prossimo Lunedi (9 aprile ... lunedì dell'Angelo) vado a fare un sopraluogo al passo centocroci.
Ho contattato i gentilissimi e disponibili Enrico Nadiani e Guido Sardella: con Enrico probabilmente ci si vede nell'arco della giornata .... mentre non so se potrò vedere Guido (che però mi ha già fornito preziose informazioni).
Per chi è in zona ... o ha voglia di aggregarsi, non ci sono problemi! Io e Franca partiremo prima dell'alba ... saremo quindi in zona in prima mattina.

Chi vuole vedere e valutare l'area di studio ... può mandarmi un MP dichiarando l'interesse; gli comunicherò un link attraverso il quale poter vedere la nostra area di studio e i sic che si trovano in prossimità; si tratta di una cartografia "ArcGis on line" in cui si può vedere l'area che interessa l'istallazione degli aereogeneratori, individuati da sette piccole sfere arancioni (ipotetici generatori eolici). Attorno ad ogni ipotetica torre, abbiamo applicato un buffer di 500 metri, tracciando quindi una riga rossa in corrispondenza della superfice derivante.
Rimpicciolendo un po' la carta, si possono scorgere delle aree di un colore verde un po' diverso da quello limitrofo, bordate da una riga arancio tenue; quelli sono i SIC dei quali dovremo valutare un po' la valenza naturalistica ... perchè, data la vicinanza, possono risultare determinanti nella decisione se procedere o meno all'istallazione di questi ulteriori generatori eolici.

La cosa potrebbe servirmi come test per valutare il grado di interazione possibile con queste mappe on line .... chi partecipa dovrebbe quindi comunicarmi se riesce a vedere la cartografia e a interagire un pochino (zoommare ... eccetera). La cartografia ha come base la big map di Google al quale è stato aggiunto il CTR regionale 1: 5.000

L.

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da Luciano » 10 apr 2012, 22:04

Ieri io e Franca abbiamo conosciuto Enrico. :)
Abbiamo fatto un giretto assieme in una zona di quelle da indagare, ... non vi dico qual'è perchè nonostante le scarse aspettative (anche di Enrico) ... abbiamo trovato alcune tracce e ben 8 fatte (alcune molto vecchie ... altre un po' meno); tre erano a prevalente contenuto osseo, due aveva pelo di cervide (penso capriolo .. abbiamo preso un pezzetto) ... e tre avevano pelo di cinghiale; la cosa buffa è che in quella zona ... ci sono relativamente poche tracce di cinghiale.
Verso la fine del transetto ... siamo arrivati in una sorta di poggio ... dove ho pensato ... "se fossi un lupo marcherei qui"; ed è proprio uno di quei casi in cui ... anche i lupi la pensano così :D
tre marcature in quel poggio ... questa è una, su di un caspetto d'erba un po' rialzato:

Immagine

Penso che piazzeremo una VT nei pressi.

L.

Avatar utente
Eugenio91
Utente Senior
Messaggi: 690
Iscritto il: 11 nov 2009, 21:58
Località: Forlì
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da Eugenio91 » 10 apr 2012, 22:24

Evvai :) Una partenza al di sopra delle vostre aspettative :) :)
Anche il milionesimo capriolo al pascolo mi emoziona come se fosse il primo, il giorno che non tremerò più davanti allo sguardo attento e fuggitivo di un selvatico ... smetterò di alzarmi all'alba e farò qualcos'altro! -Anonimo-

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da Luciano » 08 lug 2012, 22:50

Vi aggiorno un attimo sull'esito delle prime esplorazioni al contenuto delle schede di memoria delle FVT che abbiamo piazzato nelle aree da monitorare in provincia di Parma ... (a fine lavoro .... vi dettaglierò meglio i risultati):

Abbiamo piazzato 7 foto-video trappole per monitorare 4 aree campione (una sola FVT in un'area ad ambiente molto uniforme ... due nelle altre);
le macchinette, settate tutte sui filmati) hanno registrato un totale di 427 clips, .... 161 delle quali senza soggetti ripresi (vuote);
delle 266 "utili" .... 70 hanno ripreso persone di vario genere ... (dai fungaioli ... ai taglialegna ... ai cicloturisti ... ecc).
Abbiamo quindi 196 riorese di fauna così suddivise:
Capriolo ..... 47
Daino .........88
Cervo .........3
Cinghiale ....22
Lepre ..........8
Volpe ..........5
Gatto ..........1 (ripresa poco chiara e brevissima ... non siamo ancora riusciti a valutarla bene, ... io penso si tratti di domestico)
Tasso ..........4
Faina ..........1
Volatili ........ 6 (quasi mai identificabili ... a parte un allocco)
Cani ............3 (tutti domestici)
Lupo ...........4

I passaggi del lupo sono avvenuti tutti dove me lo aspettavo ....
Luciano ha scritto: ........ Penso che piazzeremo una VT nei pressi.
... e nessuna ripresa (per ora) nelle altre località.


L.

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da Luciano » 08 lug 2012, 23:11

Qualche ripresa della macchinetta n°1 (SG 560 D) ......

L.


youtu.be/_-8doP5eAts

Avatar utente
fiore955
Utente Master
Messaggi: 2403
Iscritto il: 16 feb 2010, 16:54
Località: San Lazzaro di Savena
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da fiore955 » 09 lug 2012, 11:03

Che dire.. complimenti per il lavoro: mi ha colpito in quella zona la soverchiante presenza del daino sulle altre specie, addirittura rispetto al cinghiale, davvero un dato da tenere presente. Ma ritieni possibile che in un futuro neanche tanto lontano possa spodestare il suide in cima alla lista degli ungulati da "eradicare" in molte zone del nostro paese?

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da pigrofalco » 09 lug 2012, 11:20

Dico la mia intanto, no perché il daino è molto poco erratico rispetto al cinghiale e direi meno prolifico. Dal punto di vista normativo già da molti anni molte delle province interessate legiferano per la eradicazione del daino, mentre credo nessuna voglia la stessa cosa per il cinghiale, che allo stato attuale è allo stesso tempo un danno e una risorsa, per quanto ciò sia discutibile e controverso.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
fiore955
Utente Master
Messaggi: 2403
Iscritto il: 16 feb 2010, 16:54
Località: San Lazzaro di Savena
Re: Indagine in quel di Parma

Messaggio da fiore955 » 09 lug 2012, 13:16

Proseguendo nelle ipotesi, ma non credi che anche il daino potrebbe diventare una risorsa? Inoltre pure la sua carne è commestibile..


Rispondi

Torna a “Lavoro, tesi, stages, volontariato”