Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Discussioni su comportamento, riproduzione, alimentazione, segni di presenza
Avatar utente
Michele
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 feb 2017, 15:42
Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Michele » 16 feb 2017, 16:01

Salve a tutti,

scrivo per cercare di soddisfare una curiosità che forse può interessare ad altri.
Nei giorni scrosi mi è capitato di leggere qui, http://www.wilderness.it/news_2.asp?p=n ... KW8flo2iUk
che il lupi presenti nelle Alpi hanno un patrimonio genetico diverso da quello del lupo italiano. Secondo Zunino, possibili spostamenti provenienti dalla Francia hanno fatto sì che il lupo "europeo" si stabilisse in Italia e questi lupi potrebbero andare ad inquinare l'ecotipo italiano. Per cui una gestione del lupo dorebbe considerare anche questo aspetto.
Non trovo però corrispondenza nei dati. A quanto ne so, il lupo sembrava estinto in Francia nel 900, per poi ricomparire GRAZIE al lupo Italiano che ha attraversato le Alpi. Quindi non è avvenuto il contrario...

Qualcuno ha qualche dato tecnico o storico che supporti la presenza di lupo "europeo" nelle Alpi, possibilmente migrato dalla Francia?

Grazie,
Michele

Avatar utente
Dario
Utente Master
Messaggi: 1039
Iscritto il: 18 mag 2009, 17:11
Località: Livorno
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Dario » 16 feb 2017, 16:35

Difficilmente troverai dei dati che confermino ciò che dice Zunino :ugeek:

Avatar utente
Michele
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 feb 2017, 15:42
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Michele » 16 feb 2017, 18:11

Grazie,

però lui lo ripete spesso, e non solo lui, come se fosse una cosa appurata. So che Zunino ne dice molte... però un'origine dovranno pure averla queste cose.
Comunque provo a mettere la domanda in un modo diverso. Esistono, dati genetici alla mano, discrepanze tra i gruppi presenti sulle alpi occidentali e i gruppi presenti nell'Italia centro-meridionale tali da poterli considerare appartenenti ad ecotipi diversi?

Grazie ancora,
Michele

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Luciano » 16 feb 2017, 22:53

Ciao Michele!
Michele ha scritto: ..... A quanto ne so, il lupo sembrava estinto in Francia nel 900, per poi ricomparire GRAZIE al lupo Italiano che ha attraversato le Alpi. Quindi non è avvenuto il contrario... )
..........
Questo è quello che è effettivamente accaduto! Non ha molto senso quindi ciò che dice Zunino.
Credo inoltre che chi vuole dimostrare qualcosa ... debba essere lui a portate prove e documentazioni ... e non dire cosa senza solide basi ... e poi chiedere la confutazione agli altri (un po' come avviene per le linci in appennino).
Un contatto fra lupo appenninico e lupo europeo .... è invece avvenuto nel settore orientale delle Alpi

L.

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Luciano » 16 feb 2017, 23:06

Mi riferivo ovviamente alla Lessinia (Giulietta e Slavc)
in questo topic qualche aggiornamento

L.

Avatar utente
Michele
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 feb 2017, 15:42
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Michele » 17 feb 2017, 14:17

Grazie per il chiarimento.

Sono comunque intenzionato a capire da dove vengano queste "versioni alternative" di Zunino. Cercherò di contattarlo direttamente. Riguardo alla lince mi sembra sia particolarmente ovvio che c'è una sorta di fanatismo/accanimento da parte sua (anche se trovo posizioni estreme e contrarie anche da parte di molti tecnici), ma questa storia del lupo è strana. In un passo di quel link si legge:

"...In Francia se non altro una commissione d’inchiesta l’avevano aperta, ed in pratica hanno dimostrato, prendendosene le colpe (cosa rara per i francesi!), che il problema presumibilmente lo avevano creato loro..."

Sembra far riferimento a dei fatti specifici, di cui però non ho trovato riscontro.

Comunque grazie ancora per il confronto.
Io ho la testa dura e proverò ad andarne a capo...

Michele

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2669
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Luciano » 17 feb 2017, 20:15

Michele ha scritto:... Io ho la testa dura e proverò ad andarne a capo...
Michele
In fatto di teste dure .... sarà una bella gara! :D
Io/noi siamo qui pronti ad ascoltare aggiornamenti e considerazioni; .... grazie a te per gli spunti!

L.

Avatar utente
daniele e
Utente Attivo
Messaggi: 173
Iscritto il: 20 gen 2015, 15:09
Località: parma
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da daniele e » 18 feb 2017, 13:15

Sono sicuro che Zunino sia pieno di prove :D

Avatar utente
marcospada
Utente Super-Attivo
Messaggi: 325
Iscritto il: 12 mag 2010, 15:51
Località: Roma
Contatta:
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da marcospada » 18 feb 2017, 15:50

La filosofia di Zunino è quella per cui in Italia al posto dei Parchi, organismi inutili, andrebbero fatte solo aree wilderness dove sia aperta la caccia in quanto solo i cacciatori sono in grado di gestire ed amministrare un territorio e tutta la fauna che vi è presente. Inoltre ha delle teorie tutte sue riguardo Lupi, Orsi, linci ecc. naturalmente del tutto antitetiche riguardo quelle che la scienza ufficiale riconosce.
°°°°°°°°°°°°°°°°°
Marco Spada - Roma.
http://www.arch-spada.com/photo/
Immagine
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"

Avatar utente
Michele
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: 16 feb 2017, 15:42
Re: Lupi dalla Francia e inquinamento genetico.

Messaggio da Michele » 18 feb 2017, 17:52

Cari lupologi,

come ho detto prima, io ho la testa dura.
Intanto,riguardo alla commissione di inchiesta citata da Zunino, sembra che esista. Eccola qui: http://www.assemblee-nationale.fr/12/pd ... 825-t1.pdf.
Leggete da pagina 19 a pagina 34 (auguri).

Questo report, del 2003 se non sbaglio, mette in evidenza come le cose in Francia siano sempre state un po' oscure e gestite male ed evidenzia che dei rilasci in Francia ci siano plausibilmente stati durante gli anni 80. Non si sa nulla però di questi individui e se siano sopravvissuti. Questo dovuto anche alla precedente gestione ministeriale in Francia che tendeva a negare qualsiasi voce di questo tipo, senza indagare. Mentre ora sembra che abbiano ammesso questo negazionismo inconsiderato. Quindi ovviamente sbaglia Zunino a gridare che il patrimonio genetico del lupo italiano sia in pericolo (le analisi genetiche confermano che i lupi in Francia sono Italiani, anche se, a dire il vero, la stessa commissione d'inchiesta evidenzia come l'organismo predisposto alle analisi genetiche potesse essere in qualche modo poco imparziale, corrotto se vogliamo).
Ma Zunino non dice falsità sul fatto che in Francia ci siano possibilmente andati a finire lupi di dubbia provenienza e rilasciati illegalmente.

Poi nel report si dicono tante altre cose, tra le quali, per esempio, sembra essere poco certo come questi lupi italiani siano arrivati in Francia. È tutto un po' torbido, dovuto anche ad una cattiva gestione del parco del Mercantour negli anni 90.
Ho ridotto all'osso il mio riassunto, ma leggete tutto in quel pdf.

Al prossimo aggiornamento,
Michele


Rispondi

Torna a “Conoscere il Lupo”