Territorio del lupo

Discussioni su comportamento, riproduzione, alimentazione, segni di presenza
canislupus
Territorio del lupo

Messaggio da canislupus » 03 mag 2008, 10:18

Si parla di rado del territorio del lupo,o meglio,del perchè i branchi solitamente come risulta dai censimenti,ricoprano così ampi territori,se non sbaglio in media 200 km quadrati,vi chiedo,secondo voi perchè ?

Avatar utente
DAVIDE78
Utente Master
Messaggi: 1597
Iscritto il: 23 set 2008, 01:56
Località: faenza
Contatta:
Re: Territorio del lupo

Messaggio da DAVIDE78 » 03 mag 2008, 10:41


Post originale di canislupus



Si parla di rado del territorio del lupo,o meglio,del perchè i branchi solitamente come risulta dai censimenti,ricoprano così ampi territori,se non sbaglio in media 200 km quadrati,vi chiedo,secondo voi perchè ?

beh a mio modestissimo parere il territorio e' cosi vasto per ogni branco perche' il territorio nazionale ed il numero di lupi permette ai singoli branchi di avere territori piu o meno vasti senza ostacolarsi..anche se un fattore ulteriore che caratterizza il territorio e' in numero di lupi del branco e la quantita' di prede..piu i lupi sono numerosi e piu il lupo avra' x neccessita' un territorio vasto..Il territorio varia in genere da 70 a 200 Km2 appunto x questi motivi..
spero di esserti stato d'aiuto..
ciao ciao..

canislupus
Re: Territorio del lupo

Messaggio da canislupus » 03 mag 2008, 11:34

grazie Daco,concordo su i tuoi pensiri ma sono confuso e vorrei sentire il parere di tutti perchè ad esempio dalle mie parti dove seguo due branchi ho notato che hanno in comune  la dimensione del territorio che si aggira sui 200 km come ho già detto. Il primo branco che preda quasi sempre nella stessa zona dove vi è un alto numero di daini ha però un vasto territorio, come il secondo branco che però ha fonti alimentari scarse e piu difficilmente predabili(cinghiale). Questo mi fa sorgere dei dubbi su i motivi che spingono i lupi a spaziare su una determinata area

Avatar utente
DAVIDE78
Utente Master
Messaggi: 1597
Iscritto il: 23 set 2008, 01:56
Località: faenza
Contatta:
Re: Territorio del lupo

Messaggio da DAVIDE78 » 04 mag 2008, 11:18

certo che qualche persona piu esperta sapra' risponderti ancora meglio e piu esaurientemente..l'unica cosa che mi balena in testa e' che forse per il branco diciamo con meno prede e con territorio vasto come l'altro..una variabile potrebbe essere lo morfologia del territorio..zone impervie o non facili per la predazione potrebbero aumentare il territorio oltre che il numero dei singoli lupi x branco..ma di dove sei?io per esempio sono della romagna (faenza) e abbiamo direi tra branchi..almeno per quello che riesco a sapere..uno e' nella zona di bologna Monte sole-lago suviana e corno alle scale come territorio..mentre uno di circa sette otto individui e' nel parco delle foresta casentinesi..e l'altro credo sia dell'alto mugello anche se fonti certe non ne ho..e non riesco ad averle..però diciamo questi lupi dei tre branchi hanno territori simili e che confinano strettamente tra loro..morfologicamente però sono identici..spero di averti aiutato un pochino..
ciao ciao da davide

canislupus
Re: Territorio del lupo

Messaggio da canislupus » 04 mag 2008, 13:52

in liguria seguo due branchi,per esser brevi uno nel parco dellantola e uno nel parcodellaveto,il primo negli ultimi anni ha sempre avuto un alta densità di elementi dai 4 ai 6,mentre il secondo dai 2 ai 4,il primo ha una enorme reperibilità di daini come risulta dalle analisi della dieta,il secondo solo cinghiale e occasionalmente animali domestici. Mi sento di dire che i due territori sono limitrofi ma abbastanza diversi morfologicamente,con maggiore antropizzazione nel secondo e con basso bracconaggio nel primo. Mi stupisce il branco dellantola che pur predando sempre in determinate aree, sfrutta lo stesso un territorio molto vasto,vorrei capire quali altre motivazioni oltre la caccia spingano un branco a spaziare su un cosi notevole territorio.....   

Avatar utente
DAVIDE78
Utente Master
Messaggi: 1597
Iscritto il: 23 set 2008, 01:56
Località: faenza
Contatta:
Re: Territorio del lupo

Messaggio da DAVIDE78 » 04 mag 2008, 15:51

in attesa di risposte da esperti perche' l'argomento mi interessa moltissimo posso dirti un'altra mia piccola idea..forse il branco dal territoio vasto seppur con gia tanto cibo e' che il territorio potrebbe esser cosi vasto solo e semplicemente perche' non ci sono altri branchi a minacciarlo e a restringerlo..forse credo che possa esser una con-causa..ciaoooooooo e aspetto risposte e commenti da altri utenti piu esperti..
ciao ciao

canislupus
Re: Territorio del lupo

Messaggio da canislupus » 04 mag 2008, 15:59

interessante.... si aspetto anch'io

chiarag
Re: Territorio del lupo

Messaggio da chiarag » 14 mag 2008, 01:44

ciao...raga mi inserisco ma non come esperta!!!....sono interessata...
Il territorio dei lupi per quel poco che sò è sempre abbastanza vasto, ma secondo me le motivazioni sono molte:
le risorse come il cibo...secondo me anche il tipo di preda influenza il numero del branco se la maggior parte delle prede sono grosse (tipo ungulati) sono una fonte di cibo maggiore ma anche un rischio maggiore...
l'accessibilità all'acqua
posti adeguati dove fare tane per la prole e per rifugiarsi
la presenza di altri predatori diversi dal lupo
la poca o l'alta (a seconda dei casi) presenza di altri branchi..
la competitività dei branchi vicini
la capacità e l'esperienza e il temperamento della coppia alfa che li guida
e tutte queste cose miscelate....danno una bella variabilità dove per me le scelte della coppia alfa fanno da discriminante....
e molte altre che nessuno sà!!!
queste sono alcune mie riflessioni...però se Duccio o Claudio o altri che ne sanno di più spero scrivano qualcosa.

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Territorio del lupo

Messaggio da Duccio » 14 mag 2008, 10:25

ciao a tutti, in realtà definire l'ampiezza del "territorio" di un gruppo di lupi è una operazione molto complessa anche quando si possono utilizzare tecniche raffinate come telemetria e genetica. Ad esempio per quanto riguarda il Parco del Gigante, solo utilizzando più tecniche di studio (wolf howling + genetica) e disponendo di una grossa mole di dati sono riusciti a definire con una buona approssimazione gli arrangiamenti territoriali dei vari gruppi di lupi. Fuori dalle aree protette le cose si complicano: la continua estinzione di gruppi di lupi per bracconaggio e la presenza di individui in dispersione crea un quadro di difficilissima interpretazione. In ogni caso i parametri che condizionano l'ampiezza degli areali sono principalmente la (reale) disponibilità di preda, che non sempre coincide con le densità, la presenza di aree rifugio, la presenza o meno di aree "non idonee", la presenza di acqua, etc. In Italia si passa dai 50 ad i 300 kmq.......
ciao, d
 
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

canislupus
Re: Territorio del lupo

Messaggio da canislupus » 14 mag 2008, 16:42

grazie delle vostre risposte,io butto giu le opinioni in merito di un grande per me :Berry Lopez
Quale area costituisca davvero il territorio di un braanco di lupi è difficile da stabilire. I territori si sovrappongono,tra essi esistono spazi vuoti e persino abbandonati. Un certo territorio di un branco modifica la sua forma e le sue dimensioni con l'andamento stagionale,per esempio riducendosi o spostandosi durante il periodo della riproduzione. In inverno i lupi possono stare per settimane in un area modesta dove staziona un grosso gruppo di cervi. La grandezza del territorio è funzionale anche anche alla densità delle prede, così come lo sono il tipo di preda disponibile e il numero di lupi che compone un branco


Rispondi

Torna a “Conoscere il Lupo”