Mappa editabile dei punti sensibili.

Progetto di monitoraggio del lupo nelle province di Firenze, Prato e Pistoia.
Avatar utente
Michelangelo
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 837
Iscritto il: 29 gen 2012, 19:36
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da Michelangelo » 27 giu 2014, 20:11

Google earth richiede una connessione veloce e stabile per funzionare,e spesso nelle zone rurali e boschive è assente. Consiglio di segnare i waypoint da casa e non sul posto. Prendere dei riferimenti geografici, ricercare il luogo su google earth e segnarlo!! Divertiti in ferie!!
Michelangelo Angeloni, Consigliere Canislupus Italia.

"È inutile per la pecora essere a favore del vegetarianismo mentre il lupo continua ad avere un'opinione diversa."

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da Federico » 29 giu 2014, 10:01

Google Earth è uno strumento che intendevamo utilizzare per memorizzare e condividere i dati, non per prendere le posizioni sul campo!
Per quello ci sono i gps (smartphone o dedicati).
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da pigrofalco » 03 lug 2014, 15:34

Abbiamo messo a punto la mappa per inserire e condividere dati, percorsi e punti, a breve Fede vi condivide il link al file con le relative spiegazioni, da quel momento propongo di concordare assieme un calendario di posizionamenti vft e uscite per howling.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da Federico » 15 lug 2014, 18:02

Ciao a tutti,
vi ho condiviso la cartella dropbox dove ho messo il file x google earth da utilizzare per il monitoraggio.
Chi non ha dropbox, si iscriva ed installi il client sul pc.

Per utilizzarlo, aprite google earth (se non l'avete scaricatelo ed installatelo) e selezionate il menu "Aggiungi-->Link di rete".
Nella finestra che si apre, inserire un nome (io ho messo "Progetti") e nel campo link il seguente:
https://www.dropbox.com/s/sajmstfq4koae ... T.kmz?dl=1

A sinistra, nella sezione "Luoghi", vi ritroverete la cartella "Progetti" con all'interno la cartella del monitoraggio.
Immagine 1.jpg
Ci sono dei markers come esempio (li inseriremo tutti nelle relative cartelle) ed un paio di layers aggiuntivi, fra i quali i sentieri CAI (zoommare per aggiornare la vista).

Per aggiungere un marker, "Aggiungi-->Segnaposto", si apre una finestra per l'inserimento dei dettagli (quando è aperta, si può spostare il marker).

Quando vengono creati, vengono posizionati di default al di fuori della cartella, in tal caso nessun problema, dopo averlo creato basta spostare il segnaposto con il drag'n'drop nella nostra cartella dei markers.

Per aggiornare le altre persone con i contenuti inseriti, siccome il link di rete è unidirezionale (in lettura), bisogna sovrascrivere il file nella cartella condivisa (tasto destro sulla cartella "Monitoraggio Lupo FI-PO-PT"-->"Salva luogo con nome" e sovrascrivere il file che c'è nella cartella condivisa).

Per aggiornare la vista (il link), basta fare "tasto destro"-->"Aggiornamento" sulla cartella "Progetti", in questo modo si aggiorna la vostra vista locale con gli eventuali dati inseriti da altri.

Il mio consiglio è di operare nel seguente modo:
1) Aprire google earth
2) Aggiornare il link di rete (tasto destro, aggiorna)
3) Effettuare i propri inserimenti
4) Salvare (sovrascrittura file nella cartella condivisa)
5) Prima di reinserire qualcosa, rieseguire il punto 2

Spero di essere stato sufficientemente chiaro, chi unnà capito...mi chiami che si fa prima.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da pigrofalco » 15 lug 2014, 22:31

Ottimo Fede !
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da Federico » 22 lug 2014, 21:49

Prima di iniziare qualsiasi inserimento.....per quanto riguarda lo standard per i nomi dei markers, Alessio via whatsapp aveva buttato giù un idea, es:
San Mariano --> SMR1, SMR2 ecc..

Io sarei per qualcosa del tipo FT-1, FT-2, ecc per le fototrappole e WH-1, WH-2 ecc per il wolf howling, senza specificare sigle per la località, tanto quella la vedi dalla posizione sulla mappa e comunque si possono inserire note nel marker e/o nel foglio excel (a proposito, propongo foglio online su gdrive).

Chiedo a tutti di esprimersi, in particolare Duccio che ne sa più di noi, per decidere in tempi rapidi uno standard condiviso, altrimenti ognuno inserisce come gli pare e un ci si intende più nulla.
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7055
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da hycanus » 22 lug 2014, 22:18

Ottimo Fede...in effetti è piuttosto caotico. Stamattina ho deciso di dare il nome al transetto in base al punto di partenza (PDT Pian dei termini) e a quello di arrivo (CDG casetta delle guardie) ma credo si possa fare di meglio piuttosto che creare degli scioglilingua! quelli su Prato li ho denominati LAD1 e LAD2, zona migliana...LAD sta per Ladri, ah ah! Ogni riferimento a fototrappole rubate è puramente casuale ah ah!
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da pigrofalco » 22 lug 2014, 23:58

Sono del parere che i piazzamenti e le emissioni debbano essere diversificate tramite sigla, sia su mappa sia su foglio excel. Inserire Vt1, Vt2 e Wh1, Wh2 etc per ogni transetto creerebbe a mio avviso confusione assoluta in entrambe le modalità di analisi e lettura. A premessa di mappa e tabella excel naturalmente andremmo ad inserire una legenda con l'esplicitazione delle sigle e della località a cui corrispondono. La sigla potrà essere composta per convenzione dalle prime 3 consonanti della località.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da Federico » 23 lug 2014, 09:03

pigrofalco ha scritto:La sigla potrà essere composta per convenzione dalle prime 3 consonanti della località.
Va bene.

Stiamo attenti ad eventuali omonimie di sigle, controllare sempre il foglio excel.

Quindi avremo ad es. ACQFT1, ACQFT2, ecc (ACQ = Acquerino)

Perchè non mettere come suffisso anche la provincia?

Es. POACQFT1, POACQFT2, PTACQFT1, ecc

Alessio se approvi scrivo un topic in evidenza con gli standards suddetti, in modo da averli sempre sott'occhio in caso di dubbi.

A breve creo il file excel e lo condivido, che dati ci mettiamo?

Es. Provincia, Località, coordinate, note.....altro?
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Mappa editabile dei punti sensibili.

Messaggio da pigrofalco » 23 lug 2014, 17:20

Federico ha scritto: Perchè non mettere come suffisso anche la provincia?
Es. POACQFT1, POACQFT2, PTACQFT1, ecc
Alessio se approvi scrivo un topic in evidenza con gli standards suddetti, in modo da averli sempre sott'occhio in caso di dubbi.
Perfetto, procedi pure.
Federico ha scritto:A breve creo il file excel e lo condivido, che dati ci mettiamo?
Es. Provincia, Località, coordinate, note.....altro?
Io direi sicuramente :
- Coordinate gps
- Località
- Provincia.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."


Rispondi

Torna a “Monitoraggio FI-PO-PT”