Mah...

Moderatore: giovanni1968

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7056
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Mah...

Messaggio da hycanus » 13 ott 2013, 22:45

Immagine
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
hycanus
Utente Master
Messaggi: 7056
Iscritto il: 23 set 2008, 01:55
Re: Mah...

Messaggio da hycanus » 13 ott 2013, 22:49

Immagine
Sento questa mia vita che sfugge, ma che non sfugge, perché è parte della stessa vita di quegli alberi. Una cosa bellissima, il disfarsi nella vita del cosmo ed essere parte di tutto. (Tiziano Terzani)

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Mah...

Messaggio da Federico » 13 ott 2013, 23:08

Ma roba da maiali...i cercatori di funghi in scooter sono i peggio... :shock:
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Mah...

Messaggio da pigrofalco » 15 ott 2013, 09:35

Luca scusami, perchè non postiamo subito le foto tramite la pagina FB di CLI direttamente sulla pagina FB del Petri ("Aree Protette Provincia Prato " ) ?
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Claudia Iozzelli
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 432
Iscritto il: 08 dic 2011, 23:40
Località: Cantagallo (PO)
Re: Mah...

Messaggio da Claudia Iozzelli » 15 ott 2013, 23:16

Alessio, ti spiego perchè non metteremo le foto sulla pagina di Facebook di nessuno.
Siamo in ottimi rapporti col responsabile Aree Protette della provincia di Prato, Leonardo Petri, quindi non vedo perchè passare dalla finestra e rovinare i rapporti se abbiamo libero accesso dalla porta principale.
Stessa cosa dicasi per la Polizia Provinciale, che è l'unico corpo che può fare multe in Riserva a chi non possiede l'autorizzazione ad entrare.
Con la Polizia Provinciale di Prato è in atto da diversi mesi una sorta di collaborazione "ufficiale" con il gruppetto locale dei Cli che con un gesto poco diplomatico come quello che suggerisci sicuramente sciuperebbe.
Poi, un paio di dati oggettivi.
Conosciamo entrambi la situazione particolare in cui ci si trova riprendendo con le fototrappole persone ignare. Si rischia di entrare nella violazione di privacy, anche se ci si trova in luogo pubblico,figuriamoci quel che si rischia a divulgare le immagini su un social!
L'altra cosa, piuttosto banale, è che davanti a qualsiasi controversia per le foto in questione, possono rinfacciarti che le hai scattate da qualsiasi altra parte: non c'è nessuna prova di reato, visto che da nessun particolare si capisce che sono immagini della Riserva.
Quindi, la cosa più logica da fare, anche se sappiamo già che le cose cambieranno di poco ( i cacciatori di selezione- fra cui gira voce ci siano i peggio bracconieri della provincia- hanno le chiavi delle sbarre e possono scorrazzare a piacimento dentro la Riserva. Questo per una falla del regolamento della Riserva stessa: le chiavi non le dà chi poi deve controllare), è inviare le foto in modo "informale" ad un amico fidato della Polizia Provinciale, sperando che riesca a leggere le targhe dei motorini (quella della macchina non si vede): solo così potrà fare qualcosa.
Claudia Iozzelli, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Mah...

Messaggio da pigrofalco » 16 ott 2013, 09:26

La mia proposta è evidentemente provocatoria, ma qualcosa a mio avviso bisogna fare dopo episodi registrati da alcuni anni. Il soggetto della Polizia Provinciale cui alludi e al quale invieresti informalmente le immagini è quel ceppicone mangiapane a ufo che sarebbe deputato al controllo in riserva. In anni di escursioni nessuno ha mai visto nè lui nè altri suoi colleghi. Penso quindi che si senta toccato in prima persona e che abbia tutto l'interesse nel minimizzare la vicenda e/o nel creare ostacoli burocratici all'utilizzo non nostro ma da parte delle forze preposte (quindi anche del Corpo Forestale dello Stato) di quelle immagini.

Credo che come Associazione avremmo il semplice dovere di inviare quelle immagini al CFS, chiedendo legittimamente il mantenimento dell'anonimato ma parallelamente un maggiore controllo (i funghi fanno in questo momento, basterebbe mettersi alla prima curva dopo la sbarra degli Acquiputoli e aspettare i primi due dementi col motorino).
Alessio, ti spiego perchè non metteremo le foto sulla pagina di Facebook di nessuno.
Penso anche, al solito, che prima di tirare conclusioni definitive sulla decisione di inviare o meno immagini dovremmo esprimerci tutti. visto che siamo un'Associazione.

Sarebbe infine davvero utile, sempre a mio avviso, che quando si chiede qualcosa a Luca rispondesse almeno anche lui.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Mah...

Messaggio da Federico » 16 ott 2013, 10:05

pigrofalco ha scritto: Penso anche, al solito, che prima di tirare conclusioni definitive sulla decisione di inviare o meno immagini dovremmo esprimerci tutti. visto che siamo un'Associazione.
Quotolo.
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
Claudia Iozzelli
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 432
Iscritto il: 08 dic 2011, 23:40
Località: Cantagallo (PO)
Re: Mah...

Messaggio da Claudia Iozzelli » 16 ott 2013, 11:35

pigrofalco ha scritto: è quel ceppicone mangiapane a ufo che sarebbe deputato al controllo in riserva. In anni di escursioni nessuno ha mai visto nè lui nè altri suoi colleghi.
Non è da te, Alessio, esprimerti con giudizi personali e molto affrettati su cose e persone che non conosci. Ma spesso lo fai, in contrapposizione ad altri casi in cui sfoderi righello e studi scientifici per appoggiare le tue tesi. Ma questa non è sede per approfondire il "perchè" lo fai.
Comunque le tue parole confermano quello che penso e che ho scritto: la situazione locale è nota solo a chi vive il territorio e al gruppetto Cli di qui che ha contatti con gli enti. E i primi ad avere le carte in regola per prendere decisioni in zona sono coloro che sono attivi in zona (io, per esempio, non mi permetterei mai di imporre una decisione mia o dell'associazione a Luciano per quel che riguarda i rapporti con le autorità del suo parco, al massimo la "carta intestata" :mrgreen: ).
Tanto per chiarire: alcuni della delegazione Cli locale (io, Giulio e Saverio) abbiamo incontrato "ufficialmente" il Cfs che è tornato (un giorno la settimana) in Val di Bisenzio e ci hanno spiegato che loro non hanno alcuna giurisdizione nella Riserva. In tutta la provincia sono in 4 e il loro compito è stare in ufficio. Ci hanno detto che la macchina la prendono solo su segnalazione e di cose parecchio grosse.
Quindi, potresti mandargli le foto, anzi, visto i buoni rapporti che abbiamo allacciato probabilmente chiuderebbero anche un occhio sulla nostra posizione di "violatori di privacy". E magari passerebbero anche una volta dalla Riserva. E poi?
Ottimi rapporti anche con la Polizia Provinciale (che sappiamo essere "marcia" ai vertici: ma che si fa, si manda l'Uomo Ragno ad arrestarli?), che ci hanno contattato recentemente per fare un'indagine su un caso di presunta predazione da cani, ci mandano segnalazione di lupi morti (per ora per fortuna solo uno) e ci riferiscono dove sono stati uditi ululati. Da dentro, abbiamo capito di chi possiamo fidarci e quali sono le GVV che fanno il doppio gioco. Senza avere le prove per fare denuncia, purtroppo.
Vedi, Alessio, ci son cose che a volte si cambiano da fuori ( e stai tranquillo che se la cosa avesse portato a qualche risultato sarei stata la prima a voler mettere le foto non solo su Fb, ma sul mio giornale!), altre si cambiano da dentro, con processi lunghi, ma a volte con tante soddisfazioni.
La questione Riserva è annosa, è terra di nessuno (in realtà gli enti preposti sarebbero tre: troppi!). Come sai, ho preparato un'interrogazione per amici in politica (presentata un anno fa e ancora senza risposta!) e sono stata a perorarne la causa anche dall' assessore Salvadori. Son convinta che le cose piano piano miglioreranno: intanto mi accontento dei lavori al tetto alla Cascina di Spedaletto (iniziati dopo la mia denuncia sulla Nazione!). Sabato l'incontro sul lupo lo facciamo al piano inferiore, ma l'anno prossimo non mi toccherà spazzare il quintale di escrementi di ghiri e pipistrelli, come ho fatto l'anno scorso!
Claudia Iozzelli, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Mah...

Messaggio da Duccio » 16 ott 2013, 13:43

Federico ha scritto:
pigrofalco ha scritto: Penso anche, al solito, che prima di tirare conclusioni definitive sulla decisione di inviare o meno immagini dovremmo esprimerci tutti. visto che siamo un'Associazione.
Quotolo.
d'accordo anche io, spendiamo un sacco di parole su questioni meno importanti
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
Claudia Iozzelli
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 432
Iscritto il: 08 dic 2011, 23:40
Località: Cantagallo (PO)
Re: Mah...

Messaggio da Claudia Iozzelli » 16 ott 2013, 15:17

Duccio ha scritto:
Federico ha scritto:
pigrofalco ha scritto: Penso anche, al solito, che prima di tirare conclusioni definitive sulla decisione di inviare o meno immagini dovremmo esprimerci tutti. visto che siamo un'Associazione.
Quotolo.
d'accordo anche io, spendiamo un sacco di parole su questioni meno importanti
Scusa, Duccio, al di là di quello che ho scritto abbondantemente sopra: mi spieghi il nesso fra Canislupus Italia e qualche cercatore di funghi che entra in una riserva naturale col motorino? Immagino che se ci chiamassimo "Legambiente" il tema avrebbe sì la sua importanza, come lo avrebbe il riprendere gente con doppietta spianata e pelle di lupo in mano.
Ma in questo caso il mio è un "mah...", lo stesso che ha espresso Luca nel titolo.
Poi parliamone pure a livello di associazione, ma sinceramente non riesco a capire a quale altra conclusione si potrebbe arrivare, visto che nessuno conosce la situazione se non chi ci è a contatto quotidianamente.
Claudia Iozzelli, Consigliere Canislupus Italia.


Rispondi

Torna a “Comunicazioni”