Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Sezione dedicata agli organizzatori dei campi

Moderatore: giovanni1968

Rispondi
Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2670
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da Luciano » 24 giu 2014, 20:54

Ancora ho delle perplessità sulle modalità di rimborso di chi ha organizzato/organizzerà campi!
Da regolamento ero rimasto a questa situazione:
Gestione proventi
I contributi versati dai partecipanti vengono così ripartiti:
­ 20% a Canislupus Italia per le attività sociali
­ 80% al responsabile del campo, per le spese personali sostenute (strutture ricettive, spese di viaggio, etc) documentate
da scontrini o ricevuti intestati a Canislupus Italia e per l’acquisto di attrezzatura per la ricerca, che rimarrà di
proprietà di Canislupus Italia ma in uso al responsabile del campo.
Il responsabile del campo può destinare parte delle risorse derivanti dai contributi dei campisti per la remunerazione di
soggetti quali tecnici, ricercatori, guide ambientali, etc
.. entrando nello specifico, .. per il campo al PNFC le spese sostenute dal sottoscritto e da Giacomo, .. non sono documentabili, .. vi spiego:
abbiamo utilizzato i nostri mezzi per il trasporto dell'attrezzatura ... dei viveri .. dei partecipahnti .. ecc (spesa non documentabile.. se non effettuando un ipotetico e "rischioso" rimborso chilometrico);
abbiamo utilizzato materiali e attrezzature di mia proprietà (Computer, videoproiettore) .... del gruppo Seghettina (generatore di corrente) ..... o di Sterna (alcune fototrappole, attrezzatura per wh).

Non sono peraltro al corrente del fatto che tutti i partecipanti abbiano o meno effettuato il versamento del contributo organizzativo ... in quanto è giustamente da versare all'Associazione.
Mi chiedo: non sarebbe una cosa molto semplice che chi è responsabile dell'organizzazione campi, ... verifichi l'entità di quanto incassato come contributo organizzativo, ..... valuti l'eventuale integrazione di quanto spettante a Canislupus (in funzione di materiale e attrezzature impiegate) e... detratto quanto spettante all'associazione, .... faccia avere la percentuale di contributo stabilita dal regolamento ... a chi ha organizzato il campo.

In alternativa: come posso documentare le spese sostenute?
Non è più semplice, dal momento che è stabilito da apposito regolamento, corrispondere agli organizzatori (senza tanti altri inciampi) quanto stabilito?

L.

Avatar utente
vigorius
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09 giu 2009, 22:08
Località: Prato
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da vigorius » 26 giu 2014, 09:55

Ciao Luciano,
da parte mia posso comunicarti l'entità dei contributi che per il Campo alla Seghettina sono stati di 520 euro ( contributi ) + 175 euro ( tessere )
per un totale di 695 euro. ( è il Campo che ha incassato di più nel 2013 ).
Per il rimborso si conteggia solo il contributo campo, credo.
Per le altre spese , personali e non , dove non c'è la possibilità di documentazione certa , ho rimborsato la cifra richiesta senza indugio alcuno
ritenendo e credendo che gli organizzatori e coadiuvanti e collaboratori di Canislupus siano persone degne di fede e che basti una stretta di mano
senza tanti pezzi di carta , timbri , firme e quant'altro per convalidare quanto affermato.

Quindi Luciano, chiedi...e ti sarà dato !!! ( sia pure in ritardo )

A presto.
Saverio
Saverio Gori, Consigliere Canislupus Italia.

"Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna" Walter Bonatti

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2670
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da Luciano » 26 giu 2014, 13:49

vigorius ha scritto:Ciao Luciano,
da parte mia posso comunicarti l'entità dei contributi che per il Campo alla Seghettina sono stati di 520 euro ( contributi ) + 175 euro ( tessere )
per un totale di 695 euro. ( è il Campo che ha incassato di più nel 2013 ).
Per il rimborso si conteggia solo il contributo campo, credo. ...
Ciao Saverio, è un piacere vedere che qualcuno risponde ;)
Ovviamente il contributo organizzatori è da calcolare solo sui 520 euro .. escluse le tessere (ci mancherebbe.
Per quanto mi riguarda inoltre ritengo sufficiente un rimborso pari al 50 % dei contributi versati .. quindi 360 Euro
I restanti 56 euro (che sono la differenza fra 420 dell'80% ... e 360, potresti utilizzarli per la tessera mia e di Giacomo (non si sa mai che i tempi tornino sereni :D) lasciando lo scarso residuo in cassa.

Devo comunque fare una richiesta scritta? ... non è un grosso problema.

L.

P.s. Buona vita Saverio, .. spero di rivederti senza che passi troppo tempo, .... magari alla Seghettina (che, sono certo, ti piacerebbe enormemente).

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da Duccio » 27 giu 2014, 15:58

Ciao Saverio, è un piacere vedere che qualcuno risponde ;)
Ciao Luciano, per quanto riguarda la tua richiesta ne avevo parlato telefonicamente qualche giorno fa con Giacomo, che mi chiedeva chiarimenti in merito, ed al quale ho sollecitato la tua richiesta. Mi fa piacere che finalmente tu abbia riaperto la questione, sempre meglio far parlare gli interlocutori ed evitare fraintendimenti che si generano tra persone terze.
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
vigorius
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09 giu 2009, 22:08
Località: Prato
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da vigorius » 27 giu 2014, 18:38

Luciano ha scritto:Devo comunque fare una richiesta scritta? ... non è un grosso problema.
Ciao Luciano,
mandami un mp sul forum o una mail con la richiesta di rimborso di 360 euro e, cosa più importante,
i tuoi dati, così ti faccio subito il bonifico e spedisco le tessere.

A presto
s.

p.s.

Ho intenzione di fare una gita a Bertinoro , magari ci incontriamo per un brindisi con un'Albana doc.
Saverio Gori, Consigliere Canislupus Italia.

"Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna" Walter Bonatti

Avatar utente
nicola sabatino
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 893
Iscritto il: 14 apr 2010, 18:38
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da nicola sabatino » 27 giu 2014, 23:14

Luciano ha scritto:Ancora ho delle perplessità sulle modalità di rimborso di chi ha organizzato/organizzerà campi!
Da regolamento ero rimasto a questa situazione:
Gestione proventi
I contributi versati dai partecipanti vengono così ripartiti:
­ - 20% a Canislupus Italia per le attività sociali
­ - 80% al responsabile del campo, per le spese personali sostenute (strutture ricettive, spese di viaggio, etc) documentate
da scontrini o ricevuti intestati a Canislupus Italia e per l’acquisto di attrezzatura per la ricerca, che rimarrà di
proprietà di Canislupus Italia ma in uso al responsabile del campo.
Il responsabile del campo può destinare parte delle risorse derivanti dai contributi dei campisti per la remunerazione di
soggetti quali tecnici, ricercatori, guide ambientali, etc
Ciao Luciano!
Scusate il ritardo della risposta, ma sono stato parecchio indaffarato.
Dunque, provo a rispondere anch'io.
La ripartizione del 20% - 80% non è stata mai effettivamente "rispettata" in quanto, (quasi) ogni organizzatore, ha richiesto il rimborso delle spese vive (dalla benzina, al costo di vitto e alloggio, batterie per vft... etc, etc), senza trattenere soldi da investire in apparecchiature varie (es. vft...).
Luciano ha scritto:... entrando nello specifico, ... per il campo al PNFC (ndr 2013) le spese sostenute dal sottoscritto e da Giacomo, .. non sono documentabili, .. vi spiego:
abbiamo utilizzato i nostri mezzi per il trasporto dell'attrezzatura ... dei viveri .. dei partecipahnti .. ecc (spesa non documentabile.. se non effettuando un ipotetico e "rischioso" rimborso chilometrico);
Spesso le spese dei vari organizzatori non sono state documentate da scontini o ricevute in quanto, a volte, non è stato possibile ottenerli. Abbiamo quindi fatto sempre tutto sulla parola, anche per il contributo carburante... e le cose sono andate bene. Tra noi, del resto, c'è reciproca fiducia.
Luciano ha scritto:abbiamo utilizzato materiali e attrezzature di mia proprietà (Computer, videoproiettore) .... del gruppo Seghettina (generatore di corrente) ..... o di Sterna (alcune fototrappole, attrezzatura per wh).
Le batterie per le vft, o il gasolio per il generatore, possono (e devono) essere rimborsati.
Luciano ha scritto:Non sono peraltro al corrente del fatto che tutti i partecipanti abbiano o meno effettuato il versamento del contributo organizzativo ... in quanto è giustamente da versare all'Associazione.
Mi chiedo: non sarebbe una cosa molto semplice che chi è responsabile dell'organizzazione campi, .... verifichi l'entità di quanto incassato come contributo organizzativo, ..... valuti l'eventuale integrazione di quanto spettante a Canislupus (in funzione di materiale e attrezzature impiegate) e... detratto quanto spettante all'associazione, .... faccia avere la percentuale di contributo stabilita dal regolamento ... a chi ha organizzato il campo.
Quanto incassa l'Associazione tra contributo e tesseramento per quel determinato campo poteva essere sempre verificato in tempo (quasi) reale sulla tabella condivisa Campi 2013 a cui tutti gli organizzatori avevano (e hanno ancora... penso) accesso.
Luciano ha scritto:In alternativa: come posso documentare le spese sostenute?
Non è più semplice, dal momento che è stabilito da apposito regolamento, corrispondere agli organizzatori (senza tanti altri inciampi) quanto stabilito?
L.
Andiamo sulla fiducia direi. Chiedete pure quindi quanto avete speso per organizzare il campo alla mitica Seghettina!!

Un salutone!
Nicola

PS: come promesso all'ultimo CD dei Diacci, ho preso l'impegno di rivedere il Regolamento Campi che effettivamente, come fa notare Luciano, presenta qualche incongruenza e imprecisione.
Appena possibile (scusate il ritardo....) lo presenterò, in nuova formulazione, al CD per essere valutato.
Nicola Sabatino, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
the chemist
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 272
Iscritto il: 11 gen 2011, 19:00
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da the chemist » 28 giu 2014, 13:54

Saverio io la tessera 2014 ce l'ho già, lascia pure i soldi in cassa.
Giacomo Gaudenzi, Consigliere Canislupus Italia.

http://giacomogaudenzi.weebly.com/index.html

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2670
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da Luciano » 28 giu 2014, 17:04

nicola sabatino ha scritto: ...... La ripartizione del 20% - 80% non è stata mai effettivamente "rispettata" in quanto, (quasi) ogni organizzatore, ha richiesto il rimborso delle spese vive (dalla benzina, al costo di vitto e alloggio, batterie per vft... etc, etc) ..............
Cito solo la prima parte .... rispondendo però in generale (altrimenti si diventa troppo dispersivi)

Scrivo quello che segue per il semplice fatto che dai messaggi precedenti potrebbe sembrare che stia cercando di "fare cassa" ..... e sinceramente non ci sto a fare la parte di chi coi campi ci vuole guadagnare!
Tu sai benissimo (ma anche molti altri) che il campo alla Seghettina ... è un campo decisamente particolare ... e per certi versi un po' anomalo.
Solo per i "viaggi" a portare viveri, carburante e attrezzature ... per piazzare le FVT ..... per raccattare legna morta ecc ... non basterebbe il rimborso previsto dal regolamento. Occorre inoltre considerare che il campo è comunque uno dei più economici per gli utenti ... grazie al fatto che utilizziamo (praticamente gratis) una struttura che delle persone hanno sistemato ... e che continuano a tenere "funzionale" (acqua, luce, mezzi di trasporto, generatore, ecc.) grazie ad un impegno costante e tutt'altro che agevole. Consentitemi quindi di prevedere un minimo "rimborso spese" da lasciare al Gruppo Seghettina .... a titolo di parziale contributo ... anche solo per il fatto che quella struttura continua ad essere tenuta in vita (contributo che ho già peraltro versato).
La mia richiesta è quindi finalizzata principalmente a rendere un pochino più corposo il "rimborso" al Gruppo, .... io mi accontento di rientrare (più o meno) con gran parte delle spese ..... d'altronde è un genere di attività che mi diverte ...... quando non sarà più così, smetterò di farlo.

L.

Niente di personale o di polemico con nessuno, .... ho solo voluto chiarire meglio la motivazione della mia richiesta ;)

Avatar utente
vigorius
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09 giu 2009, 22:08
Località: Prato
Re: Come funziona il rimborso organizzatori dei campi?

Messaggio da vigorius » 28 giu 2014, 17:16

Luciano, mi pare che sia tutto chiaro , onesto e trasparente ( come un bel bicchiere di acqua di sorgente o, meglio assai, di vino bianco ).
Aspetto i dati.

Giacomo , mi si è appannata la vista, chiedo scusa per la svista.
s.
Saverio Gori, Consigliere Canislupus Italia.

"Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna" Walter Bonatti


Rispondi

Torna a “Organizzazione Campi”