Feedback campi

Sezione dedicata agli organizzatori dei campi

Moderatore: giovanni1968

Avatar utente
pugnax
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 179
Iscritto il: 23 ott 2010, 13:28
Località: Prato
Re: Feedback campi

Messaggio da pugnax » 30 set 2013, 22:07

Io dico può essere utile, ma certo non va preso in maniera vincolante.
Qualche modello da proporre? :D
Giulio Olivieri, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
Luciano
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 2670
Iscritto il: 23 set 2010, 06:08
Re: Feedback campi

Messaggio da Luciano » 01 ott 2013, 07:05

Federico ha scritto:...... Comunque stai estremizzando eccessivamente.
Probabilmente sì :D .... ma è un modo per motivare il fatto che non mi pare una cosa che porti vantaggi tangibili ... e non facile da "standardizzare"; ... pensate ad esempio alla grande differenza tra i campi dove si mangia e dorme in strutture apposite .... e quelli in cui ci si prepara il tutto in autonomia ... (ed economia).
Come di consueto mi adeguerò comunque a quanto decide la maggioranza; ... consentitemi però di esprimere il mio pensiero ... anche quando non è allineato ;) ... (troppo spesso? :roll: )

L.

Avatar utente
vigorius
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09 giu 2009, 22:08
Località: Prato
Re: Feedback campi

Messaggio da vigorius » 01 ott 2013, 09:51

Provare non costa quasi nulla. Al campo in Acquerino, al Vespaio presentammo un questionario cartaceo, quasi un feedback, e tutti lo riempirono.
Si potrebbe inserire,nell'eventuale pezzo di carta, la possibilità di rispondere sul forum o sito, così gli "scrittori" scrivono e
i "digitatori" digitano.
Saverio Gori, Consigliere Canislupus Italia.

"Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna" Walter Bonatti

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Feedback campi

Messaggio da Duccio » 01 ott 2013, 10:17

La proposta nasce dalla considerazione che spesso le persone che partecipano si peritano a comunicare le loro impressioni e per noi viene meno l'occasione di capire il perchè di certe dinamiche. Il "customer satisfaction" è ormai una prassi in ambito commerciale, un obbligo per le società che lavorano in certificazione di qualità, serve per avviare un processo virtuoso di miglioramento dei servizi e far capire al cliente che siamo interessati alla sua impressione personale e alla sua soddisfazione. Non ho minimamente pensato a utilizzare i dati come "classifica" dei campi. Ogni campo in ogni annata ha uno spirito diverso, e non è nostra volontà fare dei confronti tra organizzatori, strutture, etc., ma solo avere un quadro più chiaro di cosa è possibile migliorare. Poi sarà la nostra capacità critica a interpretare i risultati e decidere se è il caso di cambiare il programma in base ai feedback ricevuti o mantenere fermo il timone.
Il "chiudersi" e non voler ascoltare anche le voci fuori dal coro, secondo me è la strada sbagliata.
Io sarei per lavorare a delle schede cartacee da far riempire in forma anonima alla fine del campo, altrimenti ci ritroviamo come al solito di una minoranza di persone che lasciano testimonianze sul forum.

ciao, d.
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
griso
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 569
Iscritto il: 23 set 2008, 02:05
Località: Rufina (FI)
Re: Feedback campi

Messaggio da griso » 01 ott 2013, 10:32

Personalmente ritengo che nell'apposita Sezione del forum i programmi dei Campi sono sempre stati descritti con molta precisione, pertanto è chiaro che una valutazione (o se vogliamo chiamarlo giudizio o feedback) deve tener conto di quello che il Campo stesso propone. Mi spiego: se mi si dice chiaramente che dovremo dormire in un rifugio isolato, senza acqua luce e...noccioline, è chiaro che nell'esprimere un giudizio non potrò poi ragionevolmente lamentarmi della mancanza di "comodità". Se il feedback negativo riguarda la pioggia e il freddo è chiaro che lascia il "tempo che trova" :) ... Del resto giudizi "negativi" in questo senso credo saremmo tutti abbastanza in grado di valutarli (e quindi di ridimensionarli).

Per contro alcuni pareri (sia positivi che negativi) che riguardino l'interesse dei siti proposti, degli incontri con ricercatori, dell'accresciuta conoscenza della specie, della capacità (in senso ampio) dell'organizzatore ecc. ecc. possono servire per migliorare l'attività di quest'utimo...E' il vecchio discorso delle critiche costruttive o qualcosa del genere. Non deve essere visto assolutamente come una graduatoria o accendere rivalità tra i Campi, ci manca solo questo! (e per quale motivo, poi?)

Infine, e concludo, è evidente che la botta di culo dell'avvistamento o il tempo bello o l'armonia del gruppo che può instaurarsi o meno ecc. ecc. condizioneranno inevitabilmente il livello di gradimento dei partecipanti, e mi sembra anche giusto... in linea di massima l'adesione ad un Campo è una sorta di "vacanza" per il partecipante, se il tempo è buono e vede o sente il lupo sarà predisposto positivamente nel giudizio, (così come altri aspetti, che lasciano a desiderare, con tale stato d'animo possono non venir rilevati...ma questo lo sappiamo).
Se un feedback Campi, (che personalmente non ritengo comunque sia una priorità), è inteso in questo senso, ovvero senza estremizzarne gli esiti, credo possa avere una sua utilità...
M.N.
Marco Novelli, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
griso
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 569
Iscritto il: 23 set 2008, 02:05
Località: Rufina (FI)
Re: Feedback campi

Messaggio da griso » 01 ott 2013, 10:37

....probabilmente scrivevo in contemporanea con Duccio, e leggo solo ora il suo intervento...l'idea della scheda cartacea e "anonima" da far compilare a fine Campo mi sembra buona nella sua semplicità. A caldo le impressioni sono più valide...!
M.N.
Marco Novelli, Consigliere Canislupus Italia.

Avatar utente
pigrofalco
Consigliere Canislupus Italia
Messaggi: 6066
Iscritto il: 23 set 2008, 02:08
Località: Firenze
Re: Feedback campi

Messaggio da pigrofalco » 01 ott 2013, 10:53

Scusate... se i campi sono tutti diversi, se per questo uno standard dei campi è impossibile da definire, se il 'campo' stesso è un non-prodotto, e quindi non è confrontabile con riferimenti misurabili ( se vado in viaggio organizzato conosco gli standard ai quali riferire un giudizio, non se vado ad uno dei campi sul lupo, tutti diversi uno dall'altro per definizione, non confrontabili con servizi analoghi proprio per la loro peculiarità ) cosa rimane di oggettivo se non, che ne so, la simpatia dell'organizzatore o 'peggio' quella dei partecipanti ?! Cioè, ben venga il feedback, poi però ci sarà da intepretarlo. I feedback in generale nascono su base commerciale e concorrenziale, quindi per prodotti o servizi standard offerti da più soggetti in concorrenza tra loro. Una dimensione direi decisamente diversa dalla nostra. Dopodichè se li usiamo in modo intelligente possono dirci lo stesso qualcosa, ma il passo verso la malaintepretazione o la strumentalizzazione anche in buona fede è a mio avviso breve.
Alessio Pieragnoli, Consigliere Canislupus Italia.

"Percorse convinto le strade dell'equilibrio e ogni volta che si trovò di fronte al bivio che indicava l'onestà tirò dritto, pensando ad uno scherzo."

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Feedback campi

Messaggio da Federico » 01 ott 2013, 11:20

Tanto per estremizzare anche io...

Se dai feedback viene fuori che a 25 partecipanti su 30 gli girano i coglioni perchè la didattica ha fatto cacare...oppure sempre a 25 su 30 gli ha fatto cacare la cucina del tal rifugio...c'è da interpretare? Oppure c'è da porsi delle domande nel primo caso o menare il cuoco nel secondo?
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.

Avatar utente
Duccio
Presidente Canislupus Italia
Messaggi: 6227
Iscritto il: 24 ago 2008, 14:52
Re: Feedback campi

Messaggio da Duccio » 01 ott 2013, 11:42

Federico ha scritto:Tanto per estremizzare anche io...

Se dai feedback viene fuori che a 25 partecipanti su 30 gli girano i coglioni perchè la didattica ha fatto cacare...oppure sempre a 25 su 30 gli ha fatto cacare la cucina del tal rifugio...c'è da interpretare? Oppure c'è da porsi delle domande nel primo caso o menare il cuoco nel secondo?

O anche che la descrizione del campo non attendibile, l'escursioni troppo impegnative, il contributo organizzativo esoso, il linguaggio usato per le spiegazioni troppo "alto" o "basso"...
Duccio Berzi, Presidente Canislupus Italia.

"Che siete colti ve lo dite da voi. Avete letto tutti gli stessi libri. Non c'è nessuno che vi chieda qualcosa di diverso". D.L.Milani

Avatar utente
Federico
Webmaster
Messaggi: 5655
Iscritto il: 04 set 2008, 01:14
Località: Prato
Re: Feedback campi

Messaggio da Federico » 01 ott 2013, 11:57

Duccio ha scritto:...il contributo organizzativo esoso...
Se qualcuno dovesse dire che è troppo esoso...cià dei problemi!
10 Euro al giorno non sono niente...cmq tutto è possibile!
Federico
Il lupo non è né buono né cattivo, ma è lì, splendido come la natura selvaggia, e vuole restare libero.


Rispondi

Torna a “Organizzazione Campi”